Cortemilia

Pezzolo Valle Uzzone e Cortemilia: lavori per smottamenti delle strade provinciali

Interventi di messa in sicurezza eseguiti dalla Provincia per un totale di circa 300 mila euro

Le abbondanti piogge della primavera 2021, accentuando i fenomeni erosivi che sono sempre frequenti lungo i versanti delle colline dell’alta Langa, hanno causato smottamenti e frane. Due le zone tra le più danneggiate dal maltempo per le quali la Provincia ha approvato i relativi progetti di fattibilità tecnica ed economica.

Pezzolo Valle Uzzone. Nella zona di Pezzolo, in alta Langa, le abbondanti piogge hanno causato smottamenti e frane che hanno coinvolto la strada provinciale 429 ai km 83,200 e 101, 400. E’ necessario il ripristino della sede stradale e del rilevato stradale, la posa di barriere di protezione, la realizzazione di scogliera in massi a sostegno della sede stradale, e un intervento sul sistema di regimazione delle acque superficiali con lavori sulle cunette stradali. Il Settore Viabilità – Reparto di Alba della Provincia ha redatto un progetto di fattibilità tecnica ed economica per risolvere il cedimento del piano stradale su due tratti distinti. Il primo intervento al km 83,200 richiede la demolizione della parte restante di muro a secco, la realizzazione di scogliera in massi a sostegno della sede stradale, il ripristino della piattaforma stradale con nuove barriere di protezione e la sistemazione della cunetta stradale per la corretta regimazione delle acque superficiali. Il secondo intervento al km 101, 400 prevede il ripristino del rilevato stradale e della piattaforma stradale, la posa di barriere di protezione, la realizzazione di sistema di drenaggio (dreni sub-orizzontali) e il ripristino della cunetta stradale. Per i due cantiere servono 210.000 euro che saranno finanziati da contributo regionale.

Cortemilia, tratto stradale Castino-bivio sp 52 Pezzolo lungo la provinciale 429 Castino-Cortemilia. Qui si sono verificati smottamenti stradali, in particolar modo degli arginelli e delle scarpate di valle, con vari avvallamenti e cedimenti della sovrastruttura stradale. La causa principale del fenomeno franoso è causato dalla grande quantità di pioggia, ma anche dalle scadenti caratteristiche di resistenza dei terreni che compongono il pendio sottostante la strada. Il progetto della Provincia Settore Viabilità – Reparto di Alba, prevede di ricostruire le banchine stradali e rimettere in quota i guard-rail esistenti, oltre ad intervenire sul sistema di regimazione delle acque di superficie con interventi mirati sulle cunette stradali. Nel dettaglio: interventi per sistemare la regimazione delle acque piovane con la pulizia e l’adeguamento delle cunette stradali; riprofilatura del piano stradale mediante scarifica della pavimentazione stradale esistente; scavo di fondazione e regolarizzazione del piano di imposta della pavimentazione stradale nuova; eventuale fresatura a freddo del manto bitumato esistente per l’abbassamento del piano stradale, per brevi tratti di strada; nuovi asfalti e segnaletica orizzontale, oltre alla messa in quota dei guard-rail esistenti. Spesa prevista 60.000 euro, finanziata da contributo regionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button