More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Per tutto il mese di agosto prosegue “Cortemilia è cultura”

    spot_imgspot_img

    CORTEMLIA

    – Ormai da vari anni il mese di agosto a Cortemilia non è associato solo alla Fiera della nocciola. A partire dall’inizio di luglio e fino al 2 settembre il Comune al centro della Valle Bormida propone un itinerario che traccia il perimetro di un museo diffuso: arte, architettura e storia s’incontrano nei giardini privati, nei palazzi storici e nelle botteghe. Si tratta di Cortemilia è Cultura” promossa dal Comune, con il contributo di Fondazione Crc e patrocinio di Regione e Provincia.

     

    Nel borgo di San Michele sono 6 le esposizioni: si parte da Piazza Oscar Molinari con la mostra cartografica “Biografia di un paesaggio. L’Alta Val Bormida ed il suo patrimonio territoriale di lunga durata” a cura della Fondazione Compagnia di San Paolo, in collaborazione con l’Ecomuseo dei Terrazzamenti. Nel palazzo della Pretura invece verrà esposta la mostra delle fotografie evocative della Settimana del Gigante. In via Dante Alighieri ci saranno le mostre di Axel Hinnen, collage e incisioni in cartapesta di Marco Laganà e una collettiva di pittura a cura di Rachele Marchisio e Cinzia Spolvieri. Nella chiesa del Convento Francescano “I castelli, le torri e le chiese dell’Alta Langa nella magia dell’infrarosso, di Marco Divitini” Nel borgo di San Pantaleo, Paola Delmonte presenta la sua mostra personale di pittura, mentre gli ospiti del Centro Diurno “Bonafous” espongono i loro oggetti realizzati a mano. Sempre in via Cavour sarà presente la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa ed infine, in via La Pieve, la mostra di Armi bianche antiche e di libri a cura di Ezio Cenci. Infine in Via Bonafous, il “Gruppo Colorando” presenta la mostra “Un tratto, più colori, una passione”.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio