dal PiemonteAttualità

Per ridurre il consumo di vino a tavola è sufficiente usare bicchieri più piccoli

A rivelarlo è lo studio di un team universitario di Cambridge che ha coinvolto un campione di 260 famiglie inglesi

La ricetta per ridurre il consumo di bevande alcoliche (vino compreso)? Utilizzare dei bicchieri a capacità ridotta. A sostenere questa ipotesi è un team di ricercatori dell’University of Cambridge, che ha effettuato una ricerca “Oltremanica”, per poi pubblicare le conclusioni sulla rivista Addicton. Il campione “utilizzato” per questo studio era composto da 260 famiglie benestanti britanniche che hanno dichiarato di consumare in media due bottiglie di vino alla settimana. Alle famiglie coinvolte sono stati assegnati in modo del tutto casuale bicchieri da 290 ml o da 350 ml da utilizzarsi per il consumo di vino durante il periodo di analisi, che è durato circa 4 settimane. Oltre ai bicchieri a ciascun partecipante sono state assegnate dapprima bottiglie standard da 750 ml, poi contenitori da 373 ml. Al termine del periodo di prova è emerso che l’uso dei bicchieri più piccoli ha portato ad una significativa diminuzione del consumo di vino: -6,5% rispetto al ricorso ai bicchieri più grandi. Minore impatto, invece, ha avuto la riduzione del volume della bottiglia: il consumo di vino versato dalle mezze bottiglie è diminuito del 3,6%. Sarà tutto vero? A quanto pare la risposta è affermativa. L’università, infatti, ha già condotto ricerche analoghe nel 2016 e nel 2020, questa volta utilizzando i clienti dei ristoranti. Anche in questo caso le conclusioni erano stato pressappoco le stesse. Dunque, bicchieri più piccoli per risparmiare denaro e guadagnare in salute.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com