GovoneROERO ESTROEROAttualità

Per la festa al castello di Govone… arriva anche Rousseau

Sino a domenica 15 maggio, il Castello Reale di Govone sarà la quinta scenografica per la mostra di abiti storici a cura dell’Associazione Culturale “Le vie del Tempo”. Dagli echi di mondi lontani delle sale cinesi, testimonianza del raffinato gusto settecentesco di Giuseppe Roberto Solaro di Breglio e Govone (che proprio nel Castello ricevette Montesquieu ed ebbe come valletto il giovane Rousseau) alle sale dal gusto neoclassico che Carlo Felice e Maria Cristina di Savoia trasformarono nel loro luogo di pace, lontano dai fasti della corte torinese, per approdare alla fine dell’800, epoca meno conosciuta, quando il Castello venne ceduto a un’importante famiglia di banchieri prima di essere poi acquisito dal Comune. Sarà questa l’occasione per mostrare, per la prima volta, la preziosa raccolta di riviste di moda ottocentesche custodite nella Biblioteca Popolare di Govone, con sede all’interno del Castello. In apertura e in chiusura della mostra, due giornate speciali in cui rievocatori in abiti storici ripopoleranno il castello narrando usi e costumi dei suoi abitanti e della loro vita a Govone. La mostra sarà visitabile nei consueti orari di apertura del castello: ogni venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 18. Mostra ed eventi sono compresi nel ticket di ingresso acquistabile online oppure in loco. Si ricorda che, eccezionalmente, il Castello sarà aperto il lunedì 18 aprile (“Pasquetta”) e il 25 aprile (giorno della festa della Liberazione), mentre sarà chiuso la domenica di Pasqua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button