dal Piemonte

Per il governatore Cirio il messaggio di Salvini: tocca alla Tav

Con la Lega che ha ribaltato i rapporti di forza all’interno del Governo (ora è lei sopra il 30% mentre i 5 Stelle sono sotto il 20 secondo i dati delle europee 2019), Matteo Salvini potrebbe imporre all’alleato d’ingoiare il rospo più indigesto: la Tav. Già questa notte il vicepremier leghista ha detto che la vittoria del forzitalista Alberto Cirio in Piemonte, accreditata per ora soltanto dagli exit poll ma con un margine talmente ampio da mettere al riparo da sempre possibili sorprese, «è un segnale per il sì» al treno ad alta velocità in valle di Susa.

Si attende un primo commento di Cirio il quale ha fatto della velocità che servirebbe alla nostra regione proprio il suo slogan elettorale. Avrà molto da fare a cominciare dai temi economici il nuovo governatore: il Piemonte è fanalino di coda nel nord Italia per quanto riguarda la crescita e rileva i dati peggiori quanto a disoccupazione giovanile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com