Per Banca d’Alba il “miglior bilancio di sempre”

0
44
Nella foto: il Presidente di Banca d’Alba, Tino Cornaglia

ALBA – L’appuntamento più importante di democrazia finanziaria è fissato per il prossimo 7 maggio ad Alba, dove i Soci di Banca d’Alba si troveranno ad approvare un bilancio eccellente, con tutti gli indici in crescita, che rispecchia pienamente la descrizione di “Miglior istituto di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta”, come riportato nell’Atlante delle Banche Leader di Milano Finanza. I volumi hanno raggiunto un totale di 11,1 miliardi di euro, grazie alla continua crescita dei clienti, ormai oltre 172mila.

 

Importante segnale di fiducia anche dai Soci, sempre più numerosi, che hanno superato le 62mila unità confermando il primato nazionale di Banca d’Alba per numerosità della compagine sociale. Un dato importante è l’ingresso di giovani under 30 (quasi il 50% dei nuovi entrati). In continuo miglioramento la qualità del credito, con prudenti coperture sul deteriorato. Le sofferenze nette si sono ancora ridotte allo 0,15%, risultato eccezionale che pone Banca d’Alba ben al di sotto della media nazionale di sistema e tra le migliori in Italia. Il Direttore Generale, Riccardo Corino: «La forte crescita dei clienti e dei volumi amministrati ha generato un incremento dell’utile netto, fissato in 80,4 milioni di euro, e un conseguente rafforzamento dei fondi propri che raggiungono i 459 milioni. Questo risultato è frutto del grande impegno e della professionalità dei miei 510 collaboratori». Risultati straordinari che hanno consentito alla Banca di garantire un sostegno all’economia dei territori nelle 8 province, tra Piemonte e Liguria, in cui Banca d’Alba opera: per oltre 3 miliardi di impieghi e 8 miliardi di raccolta, il 2022 premia il modo di fare banca differente dell’istituto piemontese, basato sulla relazione e sulla centralità del cliente.

Il Presidente di Banca d’Alba, Tino Cornaglia: «Il 7 maggio sarà una giornata importante per i nostri 62mila Soci perché festeggeremo i 25 anni dalla nascita di Banca d’Alba e sembrano esserci tutti gli elementi per un compleanno da ricordare». Per l’occasione, i Soci saranno chiamati a sottoscrivere quello che lo stesso Cornaglia ha definito «il bilancio migliore della nostra storia». Sono state inoltre illustrate due iniziative in corso d’opera: entro l’estate sarà presentato un piano di microcredito che sarà realizzato riducendo all’essenziale le richieste della burocrazia. Ai centri medici attualmente già attivi si aggiungerà presto anche una vera e propria “piccola casa della salute”. Sarà realizzata a Vische, nel torinese, dove sono in corso i lavori di ristrutturazione del centro medico locale che sarà ampliato e attrezzato così da costituire un punto di riferimento per i soci con problemi di salute.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui