Pasqua e Pasquetta-boom a Bra: «Ma i negozi erano chiusi…»

Boom di presenze nella tre giorni di Pasqua e Pasquetta.Lo afferma un comunicato diffuso dal Comune a bilancio delle manifestazioni tradizionali a Bra.

Il programma era quello ormai consueto: mostra dell’artigianato al Movicentro, fiera zootecnica in piazza Giolitti, bancarelle e stand di street food in giro per la città, grande grigliata alla mensa comunale di via Montegrappa. E poi ancora, nel pomeriggio di Pasquetta, simulazione della transumanza con un gregge di ovini che ha attraversato il centro e il divertente concerto dei Tre Lilu.

«Sembrava di essere a Cheese, mai visto così tante fiumane di persone in Bra. Avevo con me ospiti giunti da Alba che sono rimasti stupiti e mi hanno detto: “Càspita, ma qui i negozi sono chiusi…da noi in una situazione simile sarebbero tutti aperti» –ha commentato ieri sera in Consiglio comunale l’esponente del Pd Maria Milazzo.«Il mio non è un rimprovero ma una riflessione» –ha precisato Milazzo aggiungendo, sempre rivolta alle attività commerciali, «aiutati che il Ciel ti aiuta».

BOVINI DA PREMIO. La 145ª edizione della Mostra del bovino di razza piemontese  la mattina del Lunedì dell’Angelo ha come sempre premiato i migliori allevatori partecipanti. Primi classificati per la categoria vitelloni della coscia femmine Marco Tibaldi e Dino Tibaldi di Bra; per la categoria vitelloni piemontesi della coscia maschi interi Luigi Vallino di Marene e per i vitelloni castrati Davide Tibaldi e Alberto Tibaldi di Bra. In entrambe le categorie Vacche e Tori piemontesi della coscia ha vinto Stefano Mulassano di Bra. Riconoscimento come animale più pesante in fiera a un toro di circa 1.070 chilogrammi. L’attestato all’allevatore più anziano presente in piazza è andato a Luigi Vallino, quello per il più giovane ad Andrea Silvestro.

FOCUS

GUARDIAMOCI INTORNO

Quelle buche in sequenza reclamano una tappata

Un lettore: Visto che nei giorni scorsi erano all’opera con l’asfaltatura a pochi metri di distanza in viale delle Rimembranze, se avessero avanzato un po’ di catrame… ci sarebbe...

Strada Ca’ del Bosco e quel cantiere che langue a Bra

Un lettore: Non so se faccio bene a rivolgermi al “Corriere” o dovrei scrivere a “Chi l’ha visto?” per ritrovare gli operai che ormai da un mese hanno smesso di lavorare in strad...

È vero che nessuno lo vuole, ma non vada a ramengo

Un lettore: Almeno tenete chiuse le finestre di questo palazzotto di proprietà del Comune in via Vittorio Emanuele II, pieno di centro di Bra… E’ vero che hanno provato a venderl...