Partecipata commemorazione dei Caduti a Bosia

Il Comune di Bosia ha commemorato i suoi Caduti sabato 2 novembre, con una Santa Messa in loro suffragio celebrata da Don Andrea Chiesa con la presenza della cantoria. Presenti il Gonfalone del Comune di Bosia, le Bandiere dei Combattenti e Reduci di Bosia e quelle dei Mutilati ed Invalidi di Guerra di Alba, il Gagliardetto del Gruppo Alpini Alta Langa ed il Labaro della Sezione Bersaglieri di Alba.

Al termine si è deposta una Corona al Monumento ai Caduti ed una alla Lapide marmorea dei Fratelli Onorio e Valerio Rettegno, caduti sul fronte russo nella seconda Guerra Mondiale.

L’Inno di Mameli, la Canzone del Piave ed Il Silenzio, hanno reso solenne la commemorazione.

Il Sindaco Ettore Secco ha ringraziato i molti cittadini bosiesi presenti, fra i quali anche alcuni giovani e bambini dicendo loro che è doveroso ricordare chi è Caduto permettendoci di vivere in un paese libero e democratico.

Si è anche ricordata l’alluvione del 1994, che ha portato morte e distruzione in tutto il Piemonte.

Non bisogna mai abbassare la guardia ed è compito di ognuno di noi avere cura del territorio e rispettare l’ambiente, perché il nostro futuro dipende dal nostro comportamento.

SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...
SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...