ALBAAttualità

Palio degli Asini 2020 si terrà a porte chiuse alle 8 del mattino e verrà trasmesso in live streaming

Tutti gli appuntamenti dell’autunno albese a cura della Giostra delle Cento Torri

ALBA – Seguendo il leitmotiv che segna questa 90ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, tradizione e innovazione viaggiano a braccetto anche parlando di Folclore. A precorrere i tempi della Fiera, nonostante le maggiori attenzioni da mettere in campo a seguito del diffondersi del Covid-19, ecco arrivare l’appuntamento con la riscoperta della millenaria storia di Alba attraverso manifestazioni folcloristiche e rievocazioni storiche che coinvolgono e intrattengono i visitatori in un carosello di colori, bandiere, musica e giochi popolari. Il tempo della Fiera è scandito da momenti rituali in cui darsi appuntamento, di anno in anno, per rivivere la storia e la tradizione di Langhe, Monferrato e Roero.

Ad anticipare l’inaugurazione ufficiale della Fiera, sabato 3 e domenica 4 ottobre sarà dunque la volta del Weekend del Folclore, raccontato dal presidente della Giostra delle Cento Torri, Luca Sensibile: “Abbiamo scelto di mandare un grande messaggio di ripresa, anche e soprattutto per i Borghi cittadini, testimoniando il nostro impegno a mantenere viva la tradizione, nonostante la situazione non ci abbia consentito di mantenere inalterati i consueti appuntamenti. Sempre nel massimo rispetto delle normative vigenti, con l’obiettivo primario di salvaguardare salute e sicurezza delle centinaia di volontari dei Borghi, oltre che delle migliaia di turisti e visitatori che ogni anno si uniscono ai cittadini di Alba e del territorio per godere degli eventi legati al Folclore, abbiamo rivisto la formula delle proposte ormai consolidate, innovando e sperimentando nuovi format, in un contesto fluido e diffuso in tutto il centro storico, e non solo”.

Come da tradizione, si comincia la prima domenica del mese: il 4 ottobre vedrà così sotto i riflettori il goliardico Palio degli Asini, appuntamento principe del capitolo dedicato al folclore. Per l’occasione si torna dunque alle origini, con il ritorno della corsa nel cuore del centro storico: il campo del Palio sarà infatti allestito a concentrico intorno al Duomo, tra le piazze Risorgimento e Rossetti. Tra le novità, l’orario in cui si correrà, alle 8 di mattina, e soprattutto la fruibilità dell’evento, che sarà a porte chiuse, per evitare gli inevitabili rischi derivanti dall’assembramento degli spettatori, per poter rilanciare con una maggiore copertura mediatica. Il Palio, infatti, verrà trasmesso in live streaming sui canali istituzionali dell’Ente Fiera, del Comune di Alba e della Giostra delle Cento Torri, per uno spettacolo entusiasmante che vedrà i nove Borghi cittadini contendersi l’ambito drappo che spetta al vincitore della corsa.

 

A questo proposito, parlando del pittore del Palio, si annuncia un gradito ritorno: dopo l’esperienza del 2011, a dipingere il drappo sarà nuovamente Valerio Berruti, artista albese capace di conquistare i più prestigiosi palcoscenici internazionali con la sua arte, recentemente nominato ambasciatore di Alba Creative City Unesco. La presentazione del Palio avverrà nel corso di una cerimonia istituzionale, prevista per le ore 11 di domenica 27 settembre, presso la Sala del Consiglio Comunale di Alba.

 

Ulteriore novità di quest’anno, ad anticipare la proposta delle eccellenze che si alterneranno nel Salotto dei Gusti e dei Profumi di piazza Risorgimento, la cristalleria allestita nella piazza del Duomo diverrà, per il weekend del 3 e 4 ottobre, il Salotto del Folclore, offrendo una importante vetrina ai Borghi, alla cui presenza si lega il decennale successo della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Qui, epicentro dal quale partiranno animazioni in costume medievale e rievocazioni di figuranti per le vie e le piazze del centro cittadino, verrà raccontata la storia della Giostra delle Cento Torri.

 

A completare l’offerta, uscendo dai confini del centro storico, sarà infine l’appuntamento con il Baccanale dei Giochi, nel weekend del 17 e 18 ottobre: in collaborazione con l’Associazione Commercianti Albesi e il Comitato Albauno, negozi ed esercizi commerciali resteranno aperti mentre, lungo corso Piave, i Borghi cittadini offriranno intrattenimento e animazione a tutti i partecipanti, sempre nel pieno rispetto delle misure di sicurezza legate al contenimento della pandemia da Covid-19.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button