BRAAttualità

Palazzo Mathis che lui «restituì» a Bra, ora ricorda l’ex sindaco Degioannini

La sala affrescata al piano nobile di Palazzo Mathis, davanti al municipio di Bra, è stata intitolata questo pomeriggio all’ex sindaco di Bra, Carlo Degioannini. Di professione notaio, sindaco tra il 1960 e il 1970, è stato tra i primi ad impegnarsi per la trasformazione e la restituzione ad usi “collettivi” di Palazzo Mathis, oggi uno dei gioielli artistici e architettonici che caratterizzano il centro storico braidese.

Nato nel 1921, Degioannini era stato artigliere alpino nella Divisione Cuneense e tra il 1943 e il 1945 era stato prigioniero dai tedeschi. Laureato in lettere e in giurisprudenza, esercitò per molti anni la professione di notaio a partire dal 1954.

Alla breve cerimonia di intitolazione con il sindaco Bruna Sibille e il presidente del Consiglio comunale Biagio Conterno, hanno partecipato alcuni familiari di Degioannini, scomparso nell’aprile del 2006.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com