Ovini in mostra all’Antica Fiera dei 30 a Murazzano

0
101

A Murazzano torna in scena la storica Fiera dei 30. Si terrà giovedì 24 e venerdì 25 agosto, come sempre incentrata sulla Mostra degli ovini di razza delle Langhe. Con il Comune guidato dal sindaco Luca Viglierchio, l’iniziativa è sostenuta e organizzata dall’Arap in collaborazione con la Regione Piemonte, l’Assonapa (l’associazione nazionale della pastorizia) e gli allevatori locali.

Un tempo rappresentava l’appuntamento di fine agosto in cui i pastori si scambiavano gli arieti per la fase riproduttiva di inizio primavera. Oggi la schiera dei greggi si è sensibilmente assottigliata ma la tradizione resta viva grazie anche alla produzione di eccellenza delle tome Murazzano Dop.

Osserva il presidente Arap, Elia Dalmasso: “La Fiera dei 30 costituisce una straordinaria vetrina per le terre alte langarole, dove la razza ha il suo baricentro genetico. Oggi le pecore di Langa iscritte al Libro genealogico sono circa 2800, con un piccolo aumento dopo anni di contrazione in cui si è corso il rischio di estinzione. Come Associazione allevatori svolgiamo i controlli funzionali e assicuriamo l’assistenza tecnica”.

L’importanza della rassegna di Murazzano è confermata dai numeri. In piazza Cerrina, sul poggio panoramico del paese, saranno una decina gli allevatori presenti con i loro gruppi e capi migliori, e oltre l’ottantina i capi in passerella, fra pecore, arieti e agnelli. Spiega Battista Camisassa, capo area Arap cui è affidata la parte organizzativa: “Si comincia giovedì con l’arrivo dei capi al concorso e l’inizio della valutazione morfologica a cura degli esperti di razza. Venerdì dalle 10 si entra nel vivo con le sfilate di pecore, arieti e agnelli sul ring e l’assegnazione dei punteggi. Seguirà la premiazione dei vincitori da parte della commissione giudicatrice. L’esito delle valutazioni decreterà anche il premio del miglior allevatore”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui