More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Omicidio Gorancho: condanna definitiva a Castiglione Tinella

    spot_imgspot_img

    CASTIGLIONE TINELLA – Respinto. Così si è espressa la Corte di Cassazione la settimana scorsa sul ricorso dell’avvocato di Adrian e Valentin Betea, immigrati dalla Romania in Italia, rispettivamente 36 e 41 anni di età.

    Per loro accusati di omicidio volontario è quindi confermata la condanna a 21 anni , già ridotta di 12 mesi in Appello nel 2023. Vittima un vicino di casa, Georgiev Gorancho, che spirò in ospedale nel 2020, quattro anni dopo il pestaggio subìto sotto la sua residenza, in un garage a Castiglione Tinella, il pomeriggio di Pasquetta del 2016. Un colpo alla testa, in particolare, lo ridusse in stato vegetativo quando aveva 37 anni. Macedone, ex militare, bracciante agricolo, Gorancho ha lasciato moglie e 4 figli.

    Gli accusati dell’aggressione, che seguì una precedente lite al loro domicilio a quanto pare per tensioni sull’uso del cortile condominiale, dovranno anche risarcire la famiglia dello scomparso costituitasi parte civile. Intanto per alcuni dei testimoni citati in primo grado ad Asti dalla difesa dei rumeni, è in corso un altro procedimento per falsa testimonianza.

    Redazione Corriere
    Redazione Corrierehttps://www.ilcorriere.net
    Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173-28.40.77 oppure scrivendo a: info@ilcorriere.net

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio