Oltre 100 mila euro per coprire i danni alle auto colpite dalla grandine

IL presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Protezione civile, Marco Gabusi: «Data l’eccezionalità degli eventi per la prima volta viene riconosciuto un contributo per beni assicurabili»

0
110

La Regione ha deciso di riconoscere un contributo ai proprietari dei veicoli danneggiati dalle grandinate che hanno colpito alcune zone del Cuneese la scorsa estate.

 

L’Assessorato alla Protezione Civile aveva chiesto ai Comuni coinvolti di raccogliere le segnalazioni dei cittadini che avevano avuto l’auto distrutta o fortemente danneggiata e ha stanziato 500 mila euro per far fronte alle richieste di rimborso danni da parte degli automobilisti. La ricognizione effettuata dai comuni coinvolti ha portato all’impegno di un contributo di oltre 400 mila euro per circa 300 veicoli di cui 200 della zona del Cuneese per un rimborso complessivo di oltre 110 mila euro.

«Mai la Regione aveva riconosciuto un contributo per le auto, o comunque per i beni assicurabili. A fronte dell’eccezionalità degli eventi, abbiamo però deciso di erogato questo contributo perché pensiamo che sia giusto sostenere chi, senza alcuna colpa, si è visto distruggere il parabrezza o, nei casi più gravi, tutta l’auto» dichiarano il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio e l’assessore alla Protezione civile Marco Gabusi.

In particolare le risorse sono così suddivise

– Alba: 2 mila euro

– Benevello: mille euro

– Bosia: 3 mila 200 euro

– Corneliano d’Alba: 500 euro

– Cortemilia: 97 mila euro

– Monteu Roero: 3 mila 200 euro

– Montaldo Roero: 1750 euro

– Perletto: mille euro

– Piobesi d’Alba: 900 euro

– Vezza d’Alba: 500 euro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui