Oltraggio nazista alla memoria di ex deportata Lidia Rolfi a Mondovì

Oltraggio nazista alla memoria di ex deportata Lidia Rolfi a Mondovì
MONDOVI‘ – Una stella di Davide e la scritta “Juden hier”, «qui (abita) un ebreo» in tedesco, sono comparse la scorsa notte sulla porta dell’abitazione che fu di Lidia Beccaria Rolfi, insegnante, scrittrice ed ex deportata politica a Ravensbrück. Lo ha denunciato questa mattina ai carabinieri dal figlio della donna, classe 1925 e scomparsa nel 1996. Lo stesso figlio, Aldo, era da poco intervenuto su un giornale locale per ricordare, nell’approssimarsi della Giornata della memoria, la madre già impegnata testimone verso le giovani generazioni e contro ogni negazionismo delle atrocità naziste. Sono in corso indagini per cercare di risalire agli autori dell’esecrabile gesto.

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche: