Olimpiadi 2026: il Coni candida Milano/Torino

È un altro passo in avanti. Noi siamo pronti a lavorare con il Comune di Torino, la Città metropolitana e i Comuni delle valli olimpiche per sostenere il progetto di Torino 2026”: è il commento rilasciato dal presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, dopo che il Coni ha inviato al Comitato olimpico internazionale una lettera con cui indica la candidatura della città di Milano/Torino per le Olimpiadi invernali 2026.

Nella lettera il Coni annuncia anche che “resta in attesa della formazione del nuovo Governo, al quale, nei tempi e nei modi che verranno concordati, sottoporrà uno studio di fattibilità già realizzato ad inizio del 2019, per una valutazione complessiva dell’intero progetto che possa portare benefici a tutta l’Italia anche alla luce del contenimento dei costi previsti dall’Agenda 2020″.

La fase di dialogo così avviata prevede una collaborazione tra Coni, città e Cio per verificare la miglior soluzione che si adatti alle esigenze del Paese, “considerando quindi la possibilità, nell’ambito di un progetto unitario, di allargare anche ad altri territori eventuali soluzioni per le differenti competizioni olimpiche.

L’ultima parola spetta però al Cio. “Successivamente alla fase di dialogo sarà esclusivamente il Cio – sottolinea il Coni nella lettera – nel rispetto delle sue competenze tecniche e della Carta Olimpica, a decidere quale città invitare ad essere ufficialmente candidata”.

X