dal PiemonteAttualità

Odontoiatria solidale, fissate le consultazioni online

In quarta Commissione, presieduta da Alessandro Stecco, sono state fissate le consultazioni online (entro il termine del 16 settembre) sulla proposta di legge 203 “Disposizioni concernenti l’odontoiatria solidale e l’attivazione di reti di collaborazione per la co-progettazione di azioni a fini di solidarietà sociale verso le fasce più deboli della popolazione con particolare riferimento alla c.d. ‘vulnerabilità” sociale’”, primo firmatario lo stesso Stecco.

Giovanni Poggio (Lega) ha presentato la proposta legislativa che ha “l’intento di promuovere l’istituzione delle figure dell’odontoiatra solidale e dell’igienista dentale solidale i quali, singolarmente o nell’ambito di un ente del Terzo settore senza fine di lucro, intendano mettere a disposizione della collettività, le proprie competenze professionali e il proprio tempo a favore delle fasce più deboli della popolazione” e a rischio “vulnerabilità sociale”.

Sono stati nominati relatori: lo stesso Poggio per la maggioranza, Silvio Magliano (Moderati) e Monica Canalis (Pd) per l’opposizione.

Si è poi iniziato l’esame, a seguito delle consultazioni, della proposta di legge 146 “Norme di sostegno e promozione degli Enti del Terzo Settore piemontese”.

La prima firmataria, Canalis, ha aperto la discussione generale illustrando lo spirito della Pdl che “vuole ricalcare l’iniziativa virtuosa di altre Regioni italiane (Toscana e Umbria) che si sono richiamate al D.Lgs 117 del 2017 ma soprattutto alla rivoluzionaria sentenza della Corte costituzionale 131 del 2020 che riconosce come il Terzo settore non sia sostitutivo ma sia a tutti gli effetti integrativo e sussidiario dell’ente pubblico e riconosce come ci sia una funzione pubblica del suo operato. Una logica di cooperazione e ricerca di obiettivi comuni che devono unire l’ente pubblico e il Terzo settore”. Una comunione di scopo attraverso la coprogettazione, la coprogrammazione, l’amministrazione condivisa e l’accreditamento. Questo coinvolge particolarmente la Regione, che ha la funzione fondamentale della programmazione. Canalis, ha anche illustrato alcuni emendamenti frutto soprattutto delle osservazioni giunte attraverso le consultazioni.

Sono intervenuti anche Marco Grimaldi (Luv), Sara Zambaia (Lega), Davide Nicco Carlo Riva Vercellotti (Fdi), Alessandra Biletta (Fi), Domenico Rossi (Pd) e Magliano.

Alla chiusura dei lavori. d’accordo con i commissari, il presidente Stecco ha stabilito il proseguimento della discussione generale con un approfondimento insieme alla Giunta regionale, vista la presenza di un disegno di legge che potrebbe essere affine alla Pdl 146.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com