CanaleROERO NORDROEROCRONACA

Nuove telecamere a Canale, 400 auto fuorilegge in mezza giornata

CANALE – 28 vetture sprovviste di assicurazione, addirittura 380 senza revisione obbligatoria: sono questi, alcuni dei “numeri” che giungono dalla giornata di test del nuovo sistema di telecamere adottato dal Comune di Canale, e condotto insieme al Comando di Polizia municipale tra la mezzanotte e le 16 di mercoledì 4 maggio. «Il sistema è ora funzionante – ha spiegato il sindaco Enrico Faccenda, che ha seguito le prove insieme al Comandante Claudio Pretta – e nel giro di due, al massimo tre settimane sarà pienamente operativo: i dati rilevati devono essere anche un modo per sensibilizzare i cittadini su ciò che riguarda la sicurezza, ma anche le emissioni in ambiente, e ovviamente la legalità. Prima di mettere in azione il tutto, daremo il via ad una campagna informativa sull’argomento».

La creazione dell’impianto originario era stata affidata nell’ottobre 2016 alla società BBBell di Torino, secondo il sistema del noleggio operativo: con un successivo potenziamento tramite la posa di sei videocamere a tutela delle aree cimiteriali, allo scopo di preservare le stesse da atti vandalici e furti. Nel febbraio di quest’anno, al fine di dare una svolta strutturale, l’amministrazione aveva scelto di implementare il sistema con l’installazione di altre 6 telecamere del modello “Selea Targa” e il riposizionamento di altrettanti “occhi elettronici” originari, dalla medesima impresa. I risultati paiono più che efficaci: dal momento che i nuovi dispositivi sono all’avanguardia sotto il profilo tecnologico, riuscendo a individuare in modo preciso e “intelligente” i veicoli, ed emettendo notifiche ad hoc in caso di macchine già segnalate alle Forze dell’Ordine. Ciò, considerando come l’impianto sia in uso anche da parte del locale Comando dei Carabinieri, che conferma così la sinergia tra municipio e stazione dell’Arma. A tutela della riservatezza, «va precisato come non si tratti di obiettivi grandangolari – sottolinea il sindaco – ma di telecamere che trovano posto nei varchi d’ingresso e d’uscita dal paese, in modo da assolvere la loro essenziale funzione di controllo, di sicurezza e di prevenzione». Precisamente, trovano posto in via Podio, presso la rotatoria “dell’Arneis” in direzione di Alba, in via Monteu Roero verso il centro, in via Torino, in corso Asti all’altezza del camposanto, e in corso Alba: punti strategici, per esiti che – test alla mano – sono più che significativi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com