Nuove opportunità per i produttori di uve per lo spumante Alta Langa

C’è tempo fino al 4 giugno: gli interessati a realizzare vigneti oppure iscrivere quelli esistenti per la produzione dello spumante “Alta Langa”, in forma Coldiretti, potranno presentare l’apposita istanza. Tra le novità del nuovo bando emesso dalla Regione Piemonte, va citata la riduzione della superficie massima richiedibile da 15 a 6 ettari. Questo provvedimento fornirà l’occasione a più interessati di investire in tale settore. Inoltre è stato depennato il vincolo di esclusione per chi ha già avuto assegnazioni e si riconosce 1 punto per le domande non andate a buon fine l’anno precedente. I criteri per l’assegnazione delle idoneità sono sostanzialmente 2: la produzione di spumante con il metodo classico e quella dell’uva. Il bando consentirà, grazie all’incremento della superficie coltivabile di ulteriori 65 ettari, di valorizzare la viticoltura anche sulle colline più alte, difficili e svantaggiate delle nostre Langhe. I dati regionali indicano che il futuro del Piemonte sarà notevolmente orientato verso l’agricoltura “giovane”, viste le oltre 2000 domande pervenute per i nuovi insediamenti degli imprenditori “under 40”, il che significa – conferma Coldiretti – un aumento del 30% di giovani rispetto l’annata precedente.

X