Nuove esperienze di studio per gli studenti delle classi quinte della scuola media “Macrino” di Alba

Nuove esperienze di studio per gli studenti delle classi quinte della scuola media “Macrino” di Alba

ALBA – L’ultimo anno di un ciclo di studi si rivela sempre particolarmente denso di emozioni, che oscillano tra l’“amarcord” dal sapore dolce e un po’ nostalgico e l’euforia del cambiamento carica di domande e aspettative.

Sicuramente dare uno sguardo al futuro, attraverso le presentazioni delle scuole, aiuta ad acquisire una certa familiarità… E se, invece, fosse il “futuro” a guardare al “presente”?

Questo è ciò che hanno fatto alcuni professori della scuola media “Macrino” durante lo scorso dicembre, quando si sono recati nelle classi quinte del plesso “Montessori” per incontrare i bambini e regalare loro alcune lezioni speciali.

I docenti Liliana Previotto e Mario Cantù (rispettivamente di lingua inglese ed educazione artistica) hanno guidato gli scolari nella realizzazione di libri pop-up relativi a personaggi di spicco della letteratura anglosassone, quali Jane Austen e William Shakespeare. Suddivisi in gruppi, i ragazzi hanno avuto modo di ascoltare una breve introduzione in inglese, corredata dalla visione di immagini sulla lavagna multimediale, e poi di colorare disegni a tema, seguendo i consigli degli insegnanti attuali, ma soprattutto di quelli futuri; questi ultimi, in un secondo momento, hanno provveduto all’assemblaggio dei lavori e alla rilegatura finale dei libri, che si sono potuti ammirare durante la serata di presentazione della scuola secondaria “Macrino”.

Un’altra gradita visita è stata quella della professoressa Paola Danusso, la quale ha proposto agli allievi un approccio alla lingua francese attraverso lo svolgimento di giochi di ruolo e la visione di simpatici video.   

L’intero progetto, pensato in un’ottica di continuità tra gradi d’istruzione, è stato inaugurato quest’anno nell’Istituto comprensivo “Quartiere Piave – San Cassiano padre Girotti” e si auspica che possa proseguire, dato il successo riscosso… Alla fine della lezione i ragazzi iniziavano già a scherzare con i prof!

Nella prospettiva del potenziamento linguistico gli alunni di quinta hanno avuto l’opportunità di ospitare per un’ora a settimana, da ottobre a dicembre, l’esperta Skye Schoeman, proveniente dall’Australia, che ha conversato con loro e fornito molte informazioni sul suo paese d’origine, stimolando in ciascuno l’interesse e il desiderio di approfondire la conoscenza dell’inglese. La funzione di ponte tra culture che è elemento fondante dell’istituzione scolastica non potrebbe manifestarsi più chiaramente che in momenti come questo.

Una scuola al passo con i tempi, attenta ai temi dell’attualità, che non dimentica, però, il valore delle radici: lo dimostra, tra gli altri, il progetto dedicato all’epica a cura degli studenti del Liceo Classico, i quali, nelle prossime settimane, faranno visita ai bambini delle classi quinte per raccontare loro alcuni celebri miti greci e latini. Non c’è dubbio che riusciranno a incantarli e ad arricchirli di nuovi spunti!

Tanti sono i semi piantati con amore, cura e dedizione… E già si sente nell’aria profumo di germogli.

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat
Powered by