PocapagliaROERO SUDROERODal Comune

Nuova Materna a Pocapaglia: collocarla in via Valle è scelta contestata

Raccolta firme e critiche di minoranza su progetto a Macellai La Giunta lo difende

La minoranza del Consiglio comunale di Pocapaglia contro il progetto del nuovo asilo a Macellai. Con una mozione derubricata a interrogazione dal segretario Francesco D’Agostino, nell’ultima seduta Roberto Testa, Michele Casu, Francesco Marchino e Carlo Servetti hanno contestato la scelta dell’Amministrazione del sindaco Antonio Luigi Riorda, già oggetto di una raccolta firme. Secondo l’opposizione il sito scelto in strada Valle oltre la strettoia di un ponte ferroviario, per sostituire e accorpare le attuali sedi della scuola d’Infanzia in frazione e al capoluogo, sarebbe «inidoneo e non supporterebbe adeguatamente l’accesso». Una «scelta affrettata, non condivisa e non oculata», per cui ci sarebbe il rischio che i genitori pocapagliesi decidano di portare i figli altrove. Per la Giunta l’assessore Franco Tarable ha anticipato l’intenzione di rivedere la viabilità verso il futuro plesso istituendo un senso unico (in parte già in essere in strada Valle), inserendo marciapiedi e organizzando bus navetta. «In ogni caso – ha osservato – il percorso sarebbe sempre più agevole e veloce di quello per Bra», dove le famiglie potrebbero migrare. Il sindaco ha aggiunto che «l’ampiezza del­­­­l’area acquisita» (per 64.505 euro) consentirà di dotare la frazione di un magazzino/centro polivalente e un giardino. L’opposizione è rimasta della sua idea chiedendo, se il progetto del nuovo asilo sarà ammesso a finanziamento statale, di tornare all’ipotesi del 2018: farlo nei pressi del campo sportivo facilmente raggiungibile in sicurezza a Macellai. Ma questo terreno, secondo la Giunta, sarebbe stato più caro: 30 euro al metro quadro a fronte dei circa 4 pagati in strada Valle.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button