“Non smettete di donare il sangue” L’appello di Avis Provinciale che ricorda ai donatori la totale assenza di rischi

“Non smettete di donare il sangue” L’appello di Avis Provinciale che ricorda ai donatori la totale assenza di rischi

“Non c’è motivo per preoccuparsi, la salute dei donatori è salvaguardata e il vostro gesto salva vita oggi è ancora più importante”. Il Presidente provinciale Avis Flavio Zunino esorta tutti i donatori a recarsi al centro trasfusionale, o nelle unità di raccolta, per effettuare la propria donazione di sangue.
“Mi rendo conto – continua Zunino – che in questo momento possano sorgere dei dubbi. La salute dei nostri donatori è la nostra priorità, per questo ci siamo confrontati con il personale medico dei centri di prelievo che ci ha confermato la totale assenza di rischio per il donatore.”
Le cure negli ospedali non cessano mai, come anche la necessità di sangue ed emoderivati: per questo è fondamentale non farsi prendere dal panico e continuare con costanza l’opera di volontariato verso il prossimo.
Per poter donare è necessario essere in buona salute e non avere sintomi o postumi di influenza, febbre o raffreddore.
Nel rispetto delle norme varate dal governo, per evitare code o assembramenti, si consiglia la prenotazione telefonica presso i centri di prelievo o tramite le App dedicate.

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat
Powered by