FeisoglioLANGHELANGA DEL BELBODal Comune

Non puoi pagare le tasse ? Allora lavori per il tuo paese

La proposta del comune di Feisoglio per ottenere riduzioni alle imposte comunali

Il nome ricorda un antico scambio commerciale. A Feisoglio, il “baratto” diventa una misura per agevolare chi a causa di un basso reddito ha problemi a pagare le tasse comunali. Una sorta di contratto, una forma di collaborazione, tra cittadino e comune. In cambio una riduzione dei tributi, i cittadini che faranno domanda in municipio potranno offrire un lavoretto utile a tutti: sistemare un’area verde, aiutare nella manutenzione di una strada o di un edificio pubblico, pulire le piazze e così via. Così, grazie al “baratto amministrativo”, saranno applicate in bolletta riduzioni sui tributi Imu, Tari e Tosap, oltre a canoni di affitto. Questo in cambio di lavori di pubblica utilità. In particolare, nel paese della nocciola, è richiesto un impegno per falciare l’erba, pulire le aree verdi, i parchi e le aiuole, i cigli delle strade comunali e di quelle sterrate, i locali pubblici, piazze e marciapiedi, svolgere operazioni di apertura e chiusura delle vie in occasione di manifestazioni e fare piccoli lavori di manutenzione.

Spiega il sindaco Simone Gallo: «L’amministrazione comunale rispolvera un’iniziativa già nota alla Pubblica Amministrazione introdotta con lo Sblocca Italia, la legge numero 133 del settembre 2014, con l’intento di agevolare famiglie in difficoltà o chiunque ritenga conveniente commutare imposte comunali in ore di lavori socialmente utili che possono variare nelle più diverse mansioni». «L’elenco allegato alla locandina è indicativo, – aggiunge – le attività possono essere molteplici e variare. Possono presentare domanda i cittadini interessati entro il 17 gennaio presso gli uffici comunali. L’iniziativa è stata promossa con l’aiuto e il sostegno del segretario comunale Alessandro Casagrande». Proprio Casagrande, già segretario generale della Provincia di Alessandria, è stato recentemente riconfermato dal nuovo presidente dell’ente alessandrino Enrico Bussalino insediatosi dopo delle recenti elezioni. Quindi, di fatto, è stata anche prorogata la convenzione di segreteria in atto fra la Provincia di Alessandria (capofila) e i Comuni di Feisoglio, Bistagno, Viarigi e Villamiroglio in base a diverse quote.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button