BRAAttualità

«Noi continueremo a finanziare i viaggi del Treno della Memoria»

BRA – Ci tiene a ricordarlo «proprio in questi giorni» – ha scritto su Facebook il sindaco di Bra. Mentre i giornali riferiscono di rigurgiti di un passato tenebroso per la democrazia e la libertà, tesori la cui sanguinosa conquista va sempre vigilata e difesa, Gianni Fogliato ricorda che «il nostro Co­mune da diversi anni finanzia, in parte, il “viaggio della memoria” per gli studenti delle Superiori». La prossima edizione vedrà 100 ragazzi delle scuole cittadine raggiungere in treno Ausch­witz Birkenau. Un’iniziativa che un altro sin­daco, di Predappio, cittadina forlivese dove nacque Benito Mussolini, ha definito «faziosa» e per cui gli ha azzerato i contributi.
La decisione di Roberto Canali, come Fogliato eletto lo scorso maggio ma il romagnolo con il centrodestra, ha suscitato clamore. Un rappresentante delle Istituzioni che bolla «di parte» visitare i lager nazisti: come se milioni di vittime innocenti fos­sero state tutte della stessa idea politica, come se andare ad Auschwitz distraesse i giovani da altre atrocità della nostra storia recente, le foibe e i gulag comunisti.
Fogliato non ci sta e si è sentito di dover ribadire pubblicamente che i Treni della Memoria hanno «una valenza educativa enorme» senza strumentalizzazioni. Scrive di averla sperimentata personalmente nel 2012 proprio accompagnando un gruppo di studenti che presero sui binari nel gelo della Polonia «un impegno: essere protagonisti della società affinché tutto ciò che è stato non ritorni mai più». Dunque per questo «investimento di educazione civica etica e morale non solo per chi va ma per tutta la città», Bra continuerà a garantire il suo sostegno.
R. Z.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button