No alla scuola media al posto dell’ex scalo ferroviario: l’aumento del traffico è confermato anche da analisi esterne

I consiglieri in quota Lega Ellena, Cravero e Mossino precisano la ferma posizione del partito sulla decisione del centrosinistra

BRA – Il gruppo consigliare Lega di Bra ci tiene a fare alcune precisazioni in merito a quanto apparso su organi di stampa nei giorni scorsi riguardo l’ipotesi della costruzione di una nuova scuola nella zona della stazione.

«Ci duole dover apprendere da una dichiarazione del primo cittadino agli organi di stampa di aver votato a favore della costruzione della scuola presso l’area dell’Ex scalo – il commento contrariato dei consiglieri Marco Ellena, Luca Cravero e Giuliana Mossino – Se in qualche modo nel corso dei dibattiti durante il Consiglio Comunale e nelle commissioni permanenti ci siamo espressi a favore dell’ipotesi di acquisto, perché va sottolineato pur sempre di ipotesi si trarrà, l’abbiamo fatto proponendo destinazioni d’uso decisamente differenti rispetto a quella della costruzione di una scuola, facendo ad esempio riferimento ad un parco o ad una soluzione che potremmo definire ibrida tra nuovo verde e nuovi parcheggi. Le frasi, le dichiarazioni, le intenzioni politiche vanno sempre contestualizzate. La non costruzione di un plesso in quell’area è da mesi un caposaldo del programma e dell’azione della Lega Bra prima in campagna elettorale e poi in Consiglio Comunale dove tra l’altro il gruppo consigliare Lega ha votato contro questo progetto, così come altri gruppi di opposizione. Ci pare superfluo sottolineare in questa circostanza nuovamente i perché della nostra contrarietà ma se il sindaco lo riterrà noi siamo più che disponibili a ricordargliele ancora una volta» .

«Riteniamo inoltre che l’Amministrazione dovrebbe concentrare maggiormente altrove i propri sforzi e i propri investimenti, anche alla luce di quanto emerso dall’ultima commissione Lavori Pubblici. Pensiamo all’esigenza di interventi urgenti ai bagni e sulla pavimentazione di piazza Giolitti, come evidenziato nella nostra interrogazione in consiglio comunale, alla situazione del verde urbano sicuramente migliorabile anche in ottemperanza con il PUMS e con i valori di inquinamento, che seppur in diminuzione restano tra i peggiori della Regione, ai chiarimenti sulla riqualificazione della ex mattatoio di Bescurone e delle relative sedi di associazioni ospitate. Senza dimenticare l’assoluta necessità di una maggiore attenzione a strade, illuminazioni e interventi in generale nelle frazioni e quartieri periferici considerata anche la medesima destinazione finanziaria rispetto al restyle della restante parte di via Vittorio Emanuele II, sicuramente da affrontare».

In conclusione, ribadendo la loro posizione in merito alla costruzione della nuova scuola in tale posizione, i consiglieri della Lega chiedono al primo cittadino di fare una maggiore attenzione alle parole che questo utilizza con gli organi di stampa in quanto lo scopo di un sindaco dovrebbe essere quello di aiutare la cittadinanza non di ingannare il lettore – elettore.

 

SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...
SANTA VITTORIA D'ALBA – Il Ristorante Le Betulle organizza sabato 16 novembre una serata dove la protagonista in tavola sarà  “la bagna cauda“. L’autu...