LANGHEBASSA LANGANeviglieDal Comune

Neviglie: Si lavora a una nuova piazza per l’accoglienza dei turisti

L’Amministrazione comunale di Neviglie, guidata dal sindaco Corrado Benotto, sta lavorando nella direzione del potenziamento dell’offerta turistica e valorizzazione del paesaggio del paese langarolo. In questa direzione si muove un ambizioso progetto che sta nascendo in paese e che vedrà il definitivo completamento nella primavera del prossimo anno. Il progetto ambizioso del Comune consiste nella realizzazione di una nuova piazza. Non si tratta della rivisitazione e valorizzazione di uno spazio già esistente, ma proprio della creazione di una piazza ex novo all’ingresso del paese. «Abbiamo iniziato a delimitare lo spazio con la sistemazione dei massi e la piantumazione di arredi per il verde pubblico, poi si comincerà a sistemare la rete di illuminazione pubblica» afferma il primo cittadino.

L’idea è quella di uno spazio accogliente che possa offrire, soprattutto al turista, uno spaccato delle bellezze presenti in Langa. Infatti a fianco del nuovo spazio urbano sta anche nascendo una vigna comunale e una tartufaia didattica, alcune delle piante più importanti presenti sul territorio. La vigna è coltivata con uva per la produzione di Alta Langa ed è pensata per produrre frutti che saranno al servizio del Comune. «Al momento le piante sono state impiantate grazie anche e soprattutto ai volontari che vi hanno lavorato e continuano a farlo tutt’ora anche perché una vigna non è certo facile da far crescere. Il prossimo anno, al momento dell’ inaugurazione, la vigna sarà pronta ma non darà ancora i suoi frutti. La prima vendemmia è prevista nel 2023. La vigna sarà affidata di volta in volta a una delle cantine del paese. Ne verranno fuori bottiglie di Alta Langa che saranno di proprietà comunale. Verranno utilizzate per rappresentanza e comunque per la valorizzazione del paese». Naturalmente questo discorso vale per tutto il progetto nel suo complesso. «L’intenzione è quella di sviluppare per il nostro paese soprattutto il turismo outdoor», ha concluso Corrado Benotto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button