dal Piemonte

Neve: pochi disagi e un caso di procurato allarme

Limitati disagi per la nevicata che tra il pomeriggio di ieri e la scorsa notte ha interessato le nostre zone e quasi tutto il Piemonte.

La coltre più abbondante dalle rilevazioni dell’Arpa (Agenzia regionale protezione ambiente) si è registrata nell’Alessandrino a Ponzone, dove ha toccato i 41 centimetri. Quota 32 centimetri, invece, alle Capanne Marcarolo, sempre nell’Alessandrino. Trenta centimetri a Cuneo, 18 ad Asti, 15 a Bra, 27 a Valdieri.

Le scuole sono state chiuse soltanto in una decina di comuni dell’Alessandrino, l’area più colpita, tra cui Ovada e Acqui (nella città termale solo le Superiori). A Mondovì si è registrato un caso di procurato allarme: utilizzando i perniciosi social network qualcuno ha creato una falsa «chat» che a nome del sindaco Adriano annunciava la chiusura delle scuole, in realtà mai decisa.

Sul fronte delle strade, la circolazione è stata rallentata ma comunque regolare quasi ovunque. I soliti disagi hanno interessato i pendolari sui treni, che non si capisce perché vanno in difficoltà anche con pochi centimetri di neve.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com