Nell’auditorium della Banca di Cherasco la presentazione del Calendario naturalistico

0
92

CHERASCO – Accompagneranno le famiglie della Città delle paci, nel 2024, le dodici tavole illustrate realizzate dall’artista buschese Alessandro Infuso, vincitore dell’ultima edizione del concorso “Calendario naturalistico Città di Cherasco”: la presentazione dell’almanacco è in programma, nell’ambito degli appuntamento della rassegna Cherasco incontra, alle 20.45 di mercoledì 13 dicembre, nei locali dell’auditorium dell’ente di credito cittadino, in via Bra a Roreto di Cherasco.

 

Il concorso, organizzato dall’associazione Cherasco cultura e dal museo Giorgio Segre, proponeva per l’undicesima edizione, il tema “Le piante spontanee commestibili del territorio cheraschese”. Decine le adesioni, giunte da tutta Italia, fra le quali, a ottobre, la giuria ha selezionato, il vincitore (che otterrà un premio di mille euro), la seconda classificata, la pittrice Marina Fusari di Lodi e la terza classificata, l’artista fiorentina Ioana Calin. Nella sezione riservata alle scuole la vittoria è andata al liceo artistico Ego Bianchi.

Barba di becco, topinambur, aglio orsino e luppolo sono alcune delle essenze rappresentate dal vincitore della rassegna, Alessandro Infuso, 31 anni, formatosi nella Granda, al liceo artistico Ego Bianchi di Cuneo, e laureatosi, col massimo dei voti, in arti visive e pittura, all’Accademia di belle arti di Torino. Ritrattista ha aderito alla corrente dell’iperrealismo, partecipando, fra le altre all’edizione 2016 di Paratissima, esposizione torinese dedicata ai giovani emergenti.

Commenta il sindaco Carlo Davico: «Mese dopo mese, grazie al calendario naturalistico, i nostri concittadini potranno riscoprire un vasto patrimonio di essenze, troppo spesso dimenticato o dato per scontato. Un bene prezioso non solo in termini di biodiversità ma anche di tradizioni, che si potrà ammirare nella perfezione di raffigurazioni degne degli antichi erbari. Questo omaggio alla comunità è il segno tangibile del nostro impegno di amministratori nella tutela della natura e degli ecosistemi»

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui