dal PiemonteScuola

Nel nuovo anno scolastico sui banchi delle scuole piemontesi arriva l’Educazione Alimentare

Stagionalità, tutela della biodiversità e dell’ambiente, attenzione allo spreco di cibo, scelta consapevole di ciò che si porta a tavola: questi e tanti altri i temi cardine del progetto “Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare”, con il quale Coldiretti Donne Impresa con Campagna Amica entrerà nelle scuole piemontesi, in particolare dell’infanzia e primarie, a partire dall’anno scolastico 2021/2022, con lo scopo di accrescere nei giovani la cultura del cibo e delle tradizioni alimentari, per una sana alimentazione e un comportamento corretto a tavola e negli acquisti.

Soddisfazione per la nuova iniziativa è stata espressa da Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Piemonte: «La nostra alimentazione, invidiata a livello mondiale, è un patrimonio che dobbiamo continuare a difendere, soprattutto oggi, che sono a rischio le tradizioni e la cultura alimentare italiana. Dietro ogni piatto, ricetta o prodotto agroalimentare del Bel Paese, c’è un linguaggio particolare. Difendere i nostri alimenti significa essere padroni del nostro futuro».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button