BRADal Comune

Nel 2020 la popolazione braidese si mantiene stabile

In diminuzione gli over 70, salgono gli under 18, in calo i cittadini di nazionalità straniera

BRA – Si mantiene pressoché stabile il numero dei residenti braidesi: al 31 dicembre 2022 erano infatti 29.818, con un aumento di sole quattro unità rispetto all’anno precedente. Di essi, la maggioranza sono donne, ben 15.392. Superano ancora le 5 mila unità (5.151 per l’esattezza), ma risultano in diminuzione (rispetto ai 5.434 dell’anno passato) gli over 70, mentre ammontano ora a 4.777 gli under 18 (4.556 l’anno scorso).

I dati dell’anno appena trascorso continuano a far registrare una diminuzione delle nascite, ma anche dei decessi. Sul primo fronte, il 2022 ha visto 216 nuovi nati contro i 245 dell’anno precedente e i 228 del 2020. Sono invece 315 i decessi avvenuti lo scorso anno, a fronte dei 352 del 2021 e dei 374 del 2020, anno di scoppio dell’epidemia da Covid-19.

In sensibile calo anche la popolazione braidese di nazionalità straniera, che oggi ammonta a 4.186 persone, anche in questo caso con una prevalenza femminile (2.134). Un anno fa i cittadini con la sola cittadinanza di altri Paesi erano 4.238. Le comunità più numerose si confermano quelle albanese (1.177 persone, 12 in più), romena (856, in calo di 17 elementi) e marocchina (709, con una riduzione di 45 unità rispetto all’anno precedente, già in discesa rispetto al passato). Seguono i cittadini di nazionalità cinese (249) e senegalese (219). A tali riduzioni ha contribuito anche il considerevole numero di cittadini stranieri residenti a Bra ai quali durante l’anno appena concluso è stata conferita o riconosciuta, a termini di legge, la cittadinanza italiana (279, contro i 166 del 2021): di questi la maggioranza è di origine albanese (118) e marocchina (71).

Infine, sono 91 i matrimoni celebrati nel 2022, di cui 31 con rito religioso e 60 con rito civile, mentre 19 le convivenze di fatto e una sola le unioni civili registrate nel 2022 (rispettivamente 11 e 2 l’anno precedente). Di contro, calano sia le separazioni (57 contro le 65 dell’anno precedente), che i divorzi (77 contro i 92 del 2021). (rb)

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button