LANGHEALTA LANGABossolascoAttualità

Nata l’associazione che tutela le dop della Regione Piemonte per rendere l’edificio più efficiente dal punto di vista energetico

BOSSOLASCO – Con lo scopo di valorizzare e promuovere prodotti gastronomici piemontesi a origine protetta, è stata costituita l’Associazione Alte Terre Dop che raggruppa i 4 consorzi di tutela del formaggio Murazzano Dop, della Robiola di Roccaverano Dop, dell’Ossolano Dop e della Dop Riso di Baraggia Biellese e Vercellese. Ne fanno parte un centinaio di aziende e la sede è a Bossolasco all’Unione montana Alta Langa. Presidente è il tecnico Natalino Giordano, che già seguiva le pratiche del Consorzio del Murazzano Dop, mentre il suo vice è Fabrizio Garbarino del Consorzio del Roccaverano. «L’Associazione Alte Terre Dop nasce come forma aggregativa tra consorzi di tutela di piccole dimensioni sia in termini di quantitativi prodotti dalle rispettive denominazioni tutelate sia in termini di personale addetto – spiega Giordano –.

L’esigenza è di “fare rete” tra piccole produzioni di montagna del settore lattiero-caseario a marchio Dop per conquistare i mercati, comunicando le caratteristiche specifiche dei prodotti come qualità, tracciabilità, genuinità, esclusività, la loro eredità culturale e la sostenibilità. La dimensione delle produzioni non è infatti tale da consentire singolarmente ingenti investimenti promozionali per aumentare la visibilità dei prodotti, così come, non consente la creazione di strutture organizzative ampie e consolidate.

Altro obiettivo è quello di educare il consumatore ad un gusto più genuino ottenuto senza processi industriali e conservanti». Oltre al formaggio, l’intento è di valorizzare anche il riso di Baraggia Biellese e Vercellese, il cui consorzio è stato riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali nel 2007. Alte Terre inizierà nell’estate con le prime attività promozionali per far conoscere e apprezzare in Italia e all’estero i piccoli tesori tipici della gastronomia del Piemonte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button