ROERO OVESTSommariva del BoscoROERODal Comune

Multe non pagate, il Comune di Sommariva Bosco tenta il recupero di oltre 100 mila euro

Il Comune tenta il recupero crediti da multe e imposte con incarico a ditta privata

Sommariva del Bosco non fa eccezione rispetto a tanti altri Comuni della nostra zona (e di tutta Italia) riguardo alle multe stradali. Ne prevede molte al momento di stilare i bilanci (per oltre 70mila euro, per esempio, nel 2019) ma a consuntivo gli incassi languono. Perché tanti automobilisti sorpresi dagli agenti a violare le norme del Codice della strada, non conciliano.

L’Amministrazione guidata dal vicesindaco Marco Pedussia (sindaco facente funzione perdurando l’assenza del convalescente Matteo Pessione) ha stilato le “liste di carico” predisposte dalla Polizia municipale. Si tratta degli elenchi delle messe a ruolo dei verbali elevati nel 2017 e 2018 per cui non c’è stata risposta da parte dei destinatari. Non hanno fatto ricorso, semplicemente li hanno ignorati. Risultano rispettivamente 116 e 104 per complessivi 105mila euro di valore. Di provare a “portarli a casa” si occuperà adesso una ditta di recupero crediti.

Allo stesso modo la Giunta ha deciso di esternalizzare a privati a partire dal 2020 la riscossione coattiva di altre entrate che mancano all’appello: quelle fiscali. «Alla società incaricata – ha spiegato in Consiglio Pedussia – verrà riconosciuto un aggio», un compenso, «solo ad avvenuto incasso». Prima dell’intervento coattivo il contribuente moroso sarà avvisato da Palazzo Civico e avrà ancora possibilità di mettersi in regola senza aggravio d’interessi e volendo a rate. Tornando alle multe, Pedussia su sollecitazione dell’ex candidato a sindaco Giorgio Rampone ha escluso che «a Sommariva sia possibile monetizzare le sottrazioni dei punti-patente» inflitte sempre per violazioni al Codice della strada. «E’ possibile – ha precisato il vicesindaco – tramutare l’ammenda pecuniaria in prestazione di lavoro socialmente utile per il Municipio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button