ALBAAttualità

Monsignor Brunetti: Il Martire Lorenzo ci sprona a non tacere sulle povertà della nostra città

 «La nostra città è abitata da diverse povertà. Sono molti I volti della povertà! San Lorenzo, santo della carità ci sprona a non tacere, a farci carico di queste situazioni, a far sì che le nostre istituzioni, con senso di responsabilità, facciano leggi che veramente pongano rimedio alla povertà in tutte le forme in cui si manifesta, promuovendo la persona e superando ogni forma di assistenzialismo o, peggio ancora, di indifferenza».

    Nel celebrare in cattedrale la solennità del santo patrono di Alba e della diocesi tutta, monsignor Marco Brunetti ha preso spunto dalla vita e dall’esempio del martire Lorenzo per richiamare i cristiani al dovere della carità, che fa parte della missione della Chiesa, come conseguenza diretta «dell’annuncio del Vangelo e della celebrazione dei sacramenti».

    Alla presenza di autorità cittadine, associazioni e fedeli di tutta la diocesi, Il vescovo ha invitato i cristiani, oltre che le istituzioni, ad agire «con senso di responsabilità», davanti ai problemi generati da difficoltà economiche, malattie, sfruttamento e caporalato, gioco d’azzardo, condizioni come quelle vissute dai detenuti in carcere. Situazioni in cui «“Caritas Christiurget nos”, l’amore di Cristo ci spinge, è il vero motore del nostro agire in questo mondo».

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com