LANGA DEL BAROLOMonforte d'AlbaLANGHECRONACA

Monforte d’Alba: condannato per peculato ex comandante dei Carabinieri

Il giudice non ha creduto a quello che l’imputato aveva descritto come un equivoco: ieri in Tribunale ad Asti è stato condannato in primo grado Atanasio Arena, 53 anni, già comandante della Stazione Carabinieri di Monforte d’Alba. Il collegio presieduto dalla dott.ssa Claudia Beconi ha accolto la richiesta del pubblico ministero Donatella Masia, infliggendo due anni per peculato. Secondo l’accusa, il maresciallo avrebbe tentato di appropriarsi di beni di un cittadino con doppio passaporto Usa e Irlandese, morto suicida nel paese langarolo nel settembre del 2018. 

Arena intervenne nella casa in affitto dove fu trovato esanime l’uomo, il medico legale accertò il decesso dovuto a un avvelenamento da farmaci. Quando i parenti dall’estero arrivarono a Monforte reclamarono, con la collaborazione di un amico ristoratore a fare da interprete, la mancanza, tra gli effetti personali del congiunto, di una macchina fotografica e di un cronografo da polso marca Rolex. Entrambi i costosi oggetti furono dopo qualche ora riportati in caserma dallo stesso Arena, tuttavia segnalato a questo punto dai suoi colleghi ai superiori dell’Arma e  da questa alla Magistratura. Il sottufficiale al processo aveva parlato di una «dimenticanza» e di essere «andato nel panico» quando si ricordò di aver preso e portato nella sua auto la fotocamera, spiegò, perché accesa avrebbe potuto conservare scatti utili all’indagine, e il Rolex per non lasciarlo incustodito in un luogo che evidentemente riteneva non sicuro. 

Gli avvocati di Arena hanno annunciato ricorso in Appello anche contro la sanzione accessoria decisa dal magistrato. Se confermata, diversamente e per la stessa durata della pena sospesa riconoscendo come grazie alla restituzione non ci sia stato danno, inibirebbe il militare dai pubblici uffici. Cioè il lavoro finora proseguito in altra sede. 

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button