dal PiemonteAttualità

Minori, in Piemonte: l’impegno della Regione nella salvaguardia e tutela dei loro diritti

“Nel trentatreesimo anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza non possiamo non soffermarci a riflettere sulle condizioni di vita cui sono costretti tutti i minori che in luoghi, modi e contesti diversi vedono negati i propri diritti e ne sperimentano ogni giorno le conseguenze sulla propria pelle”. Lo dichiara il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia alla vigilia della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che si celebra domenica 20 novembre.

“Contribuire a un riconoscimento sempre più vasto e all’affermazione di tali diritti è anche compito della politica – aggiunge Allasia – e rappresenta una necessità tanto più urgente quanto più si va confermando il sospirato ritorno alla normalità dopo gli anni bui della pandemia, che tante incertezze e insicurezze ha provocato”.

“L’affermazione dei diritti dei minori – osserva la garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza Ylenia Serra – non può mai prescindere ed essere disgiunta dall’ascolto perché, come sottolinea l’articolo 31 della Convenzione, ‘i bambini e gli adolescenti devono essere ascoltati in merito a tutte le questioni che li riguardano’”.

“È quanto mai necessario – spiega – avere sempre presente il principio che i minori sono ‘soggetti’ e non ‘oggetti’ di diritto e che l’ascolto, il rispetto delle loro opinioni e la partecipazione vanno assicurati in ogni contesto e situazione. Non sono pochi, anche in Piemonte, i progetti e le collaborazioni nati per promuovere e garantire tali diritti perché, come annotava l’adolescente Anna Frank sul proprio diario, ‘le persone possono dirti di tenere la bocca chiusa, ma non possono impedirti di avere un’opinione’”.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button