Michele Sandri, tre volte sindaco a Monteu Roero

Le parole del primo cittadino: «Un “grazie” sincero a chi ci ha offerto la propria fiducia»

C’è soddisfazione, piena e limpida, nelle parole di Michele Sandri: confermatissimo come sindaco di Monteu Roero per il terzo mandato consecutivo, al termine di una corsa alla fascia tricolore che lo ha visto serenamente competere in solitudine (nel paese monteacutese, c’è stata infatti una sola lista per le comunali) con il suo gruppo “Monteu Unita”. «Intendo ringraziare l’intera collettività, e gli elettori, per la fiducia riposta nel nostro operato -dice il rinnovato primo cittadino- e, dalle pagine del “Corriere”, voglio confermare tutto l’impegno che ha contraddistinto il nostro operato in questo decennio: ci prepariamo ad affrontare altri cinque anni intensi, tutti all’insegna della dedizione per ogni aspetto che riguarda la realtà di Monteu». Molto è stato fatto: e molto, ancora, si intende mettere in atto: «Sino a questo punto del nostro cammino -prosegue Sandri- la nostra amministrazione civica ha investito oltre due milioni e mezzo di euro per opere che riguardano la salvaguardia del territorio, la viabilità, la sicurezza, l’istruzione: potendo contare su contributi e finanziamenti esterni cercati e trovati, e senza gravare oltremodo sulle tasche dei cittadini. Ci attende un lustro complesso: ma i progetti non mancano, così come le opportunità di reperire altre sovvenzioni per rendere il nostro paese ancora più sicuro, protetto, accogliente». Con una “squadra” che rappresenta un compendio tra lo “zoccolo duro” della lista storica e nuovi, interessanti innesti, le motivazioni sono molte: «Cercheremo, come sempre, il dialogo con le realtà produttive, sociali, economiche, umane che compongono Monteu Roero: le persone sono risorse, di cui fare tesoro. Insieme, saremo capaci di generare nuovo sviluppo anche nell’ottica della valorizzazione del territorio. A breve, presenteremo deleghe consiliari e composizione della Giunta: lo faremo in un momento conviviale che sarà aperto a tutti». Un obiettivo di fondo? «Fare coro con il paese: un paese che merita molto». E non è solo un proclama, una vacua promessa. Fatti e dati alla mano, i cittadini lo sanno: in questi anni, quando si è trattato di interessi dell’intera collettività, questo gruppo alla guida di Monteu non ha mai guardato l’orologio, il tempo atmosferico, quando si è trattato di agire: basti pensare ai frangenti che hanno fatto rima con frane, alluvioni, nevicate, eventi, situazioni di emergenza come quella legata (poco più di due anni fa) alla scomparsa di una persona anziana che si era allontanata dalla locale casa di riposo. Il tutto, insieme al fattore-presenza reale, effettiva, puntuale: anche in periodi ben lontani dall’appuntamento con le urne: in uno spirito di servizio che rende, e renderà onore, a questo team istituzionale.

X