dal PiemonteAttualità

Meteo: freddo e vento in montagna, l’Immacolata porterà la neve

Un nuovo impulso di aria artica, il secondo di questo mese di dicembre è in arrivo sull’Italia. Cieli sereni, in giornata passaggio di velature. Torna il gelo nelle ore notturne e al primo mattino con gelate diffuse, punte di -5/-7°C nelle valli più fredde, massime comprese tra 7/10°C. Residui rinforzi di Foehn sulle Alpi e nelle valli. Come sempre accade per le perturbazioni in arrivo da nord, le Alpi faranno da barriera ponendo in ombra pluviometrica il Nordovest e parte della Lombardia dove prevarranno le schiarite. Il transito sarà accompagnato da una ventilazione molto tesa o forte  dai quadranti settentrionali.

Il giorno dell’Immacolata potrebbe nevicare fino a quote basse in Piemonte, soprattutto a sud e nella parte orientale, ma il fronte nuvoloso più organizzato lascerà rapidamente la regione.

Sono le previsioni di Smi (Società Meteorologica Italiana), che indica per la seconda metà della prossima settimana un’alternanza di schiarite e fronti nuvolosi, con neve e nevischio limitati ai settori alpini di confine.

Nell’attesa della perturbazione dell’8 dicembre, le condizioni meteo previste da Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) sono di temperature rigide e venti sostenuti in montagna, ma tempo stabile tranne qualche temporaneo annuvolamento tra sabato sera e domenica mattina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button