Meta e Appendino attesi a Fontanafredda

105
Di successo. Il cantante Ermal Meta

La Fondazione Mirafiore (Fontanafredda di Serralunga d’Alba) questo weekend al Laboratorio di Resistenza Permanente proporrà due incontri.

Venerdì 30 novembre alle ore 19 è atteso il cantautore Ermal Meta con la sua lezione  “Le strade della parola”. «Informatevi su tutto, aprite la mente e gli occhi. Quello che leggiamo oggi non è informazione, è propaganda. Ci vogliono stupidi e ottusi, ci vogliono legno. Ribellatevi. Questa non è politica,  è semplicemente civiltà». Basta partire da questa sua dichiarazione pubblica, durante un incontro con i giovani di poco tempo fa, per capire quale bella persona sia Ermal Meta. Non solo l’autore di successo, il compositore felice di canzoni da hit parade (solo negli ultimi due anni 6 dischi di platino e 4 ori), il cantante da sold out vincitore di Sanremo, ma un uomo etico, impegnato, pensante, che non si tira indietro. E poi un profondo conoscitore della musica in tutti sensi e declinazioni. Provate a chiedergli gli aneddoti più segreti della storia della musica rock o pop del ‘900, vi spiazzerà, perché li conosce tutti.

Dalla musica si passerà alla politica amministrativa, grazie all’incontro con Chiara Appendino. Il sindaco di Torino sarà a Serralunga domenica 2 dicembre alle ore 18. Classe 1984, diplomata al Gioberti di Torino e laureata col massimo dei voti in Economia internazionale e management in Bocconi, è la prima sindaca Cinque Stelle. Ha sconfitto, un po’ a sorpresa, al secondo turno nel 2016, Piero Fassino, ed è diventata simbolo del rinnovamento di una città governata per 23 anni consecutivi dal centro-sinistra. Si è detto che ha rappresentato il riscatto delle periferie, che ha dato voce a quanti prima non l’avevano avuta facendo saltare il “sistema Torino”, e più in generale, insieme alla sindaca di Roma, Virginia Raggi,  ha rappresentato una svolta decisa nella politica italiana, anticipando in ambito locale il successo che di lì a poco ha avuto su tutto il territorio nazionale il movimento ideato da Beppe Grillo. Sarà interessante fare il punto con lei, a un po’ più di due anni dal suo insediamento, su cosa è diventata Torino, sulla direzione che ha preso, su cosa ha cambiato e che cosa ha conservato, sul ruolo della città rispetto al panorama italiano e internazionale, sulle promesse mantenute e rimandate.

I due incontri sono a ingresso libero. Per prenotare il proprio posto compilare il modulo su www.fondazionemirafiore.it. Sullo stesso sito si potranno seguire gli “speach” in diretta streaming.