Messe di multe dai Velobox di Cherasco: nel 2016 sono state 2.367

CHERASCO – Il Comune di Cherasco ha diffuso un comunicato in cui traccia il bilancio delle sanzioni elevate nel 2016 dalla Polizia municipale.
I verbali per violazioni del Codice della strada sono stati 3.146. In particolare 2.367 hanno riguardato eccessi di velocità misurati tramite Velobox. Il mese in cui questo sistema ha rilevato più infrazioni (421) è stato settembre. Quanto abbia incassato o attenda di incassare, il Comune non lo dice: un’idea il lettore se la può fare considerando che solo per le multe fatte sulle provinciali, è stato quantificato da Cherasco alla Provincia, con la quale vige un accordo di cessione del 35% degli introiti, un trasferimento di 36mila euro.
Controlli mirati hanno riguardato gli autocarri: 110 sono stati multati per non aver rispettato il divieto di transito soprattutto sulla salita di Roreto Bergoglio (che i mezzi pesanti possono percorrere solo se provengono dalla Fondovalle Tanaro, chi arriva da Asti e Alba deve passare in Bra attraverso la statale 231).
Altri controlli i vigili li hanno fatti sul commercio ambulante: due le contestazioni per altrettanti venditori a gennaio, per complessivi 2.064 euro.
Riguardo al rispetto dell’ambiente, i civich hanno contato 8 verbali comminati ad altrettanti cittadini che non avrebbero adeguatamente deposto i rifiuti negli appositi contenitori. In un caso si trattava di rifiuti pericolosi, negli altri di rifiuti urbani. A dicembre un cittadino è stato multato per omessa custodia del proprio cane.
Nel corso del 2016 sono state denunciate all’autorità giudiziaria da parte della Municipale di Cherasco due persone per abuso edilizio, mentre un automobilista è stato deferito perché circolava con targa falsa.
Anche il lavoro burocratico ha molto occupato i civich durante l’anno: sono stati 291 gli accertamenti per richiesta di residenza nel Comune, le notifiche penali consegnate 229, quelle amministrative 373.
Attualmente sono quattro gli agenti di polizia in servizio a Cherasco al comando di Livio Perano. L’assessore di riferimento in Giunta, invece, è Massimo Rosso.

X