Mercato del sabato alle prese con piccole e grandi magagne

Il mercato ambulante del sabato è da sempre un momento di grande richiamo per la nostra città, ma a volte crea qualche disagio. Le regole per il collocamento dei banchi sono chiare e generalmente rispettate, ma da qualche settimana in via Cavour c’è da registrare un evidente problema. All’incrocio con via Toppino la strada ha un restringimento e proprio in prossimità della strettoia troviamo uno dei banchi più voluminosi della zona. Il suo ingombro (come si può osservare dalla fotografia) lascia intuire come lo spazio lasciato libero ai pedoni sia davvero risicato, al punto che nei momenti di punta si creano ingorghi, che impediscono il passaggio a chi vuole transitare con sedie a rotelle e carrozzine, ma che potrebbe creare molti più problemi in caso di emergenze sanitarie.

Con questa segnalazione non vogliamo ovviamente puntare il dito sull’ambulante, che sfrutta lo spazio che gli è stato assegnato, ma ci chiediamo se non sarebbe il caso di prevedere una migliore collocazione dei banchi, in modo da creare un passaggio più agevole in quella zona.

Da un problema che tocca anche la sicurezza a un altro certamente meno pressante, ma reale. L’immagine riportata sopra, da noi scattata in via Cuneo, testimonia ciò che ogni sabato è costretto a vedere il povero proprietario del cartello. Il suo monito (“Divieto assoluto di deposito rifiuti, area videosorvegliata”) è tranquillamente ignorato dagli ambulanti, che continuano imperterriti a depositare ai suoi piedi montagne di scatoloni ormai inutilizzati.

X