More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Medaglia d’oro “di cioccolato” per la campionessa Marta Bassino

    spot_imgspot_img

    Una “medaglia d’oro” da campionessa del mondo, con tanto di nastro iridato. Il tutto, sapientemente realizzato in cioccolato dalle abili mani di un pasticcere. Questo il simpatico omaggio consegnato alla campionessa di sci alpino Marta Bassino, oro in SuperG ai Mondiali, da Associazione “Amici del Cioccolato”, Comune di Borgo San Dalmazzo, Ente Fiera Fredda, co-organizzatori e partner di “Un Borgo di Cioccolato”.

     

    La raccolta ma significativa cerimonia di consegna lo scorso 25 maggio, alla presenza della Presidente dell’Associazione “Amici del Cioccolato” Giovanna Chionetti, della Sindaca Roberta Robbione e dell’Assessore Fabio Armando, del Presidente dell’Ente Fiera Fabrizio Massa, del Vice Fabrizio Messineo e del Consigliere Mauro Monge, della Presidente zonale di Confartigianato Katia Manassero, dal presidente della Banca di Boves Sergio Marro e del consigliere Pino Oliva.

    Il dono – che avrebbe dovuto essere consegnato nell’ultima edizione della rassegna borgarina – ha voluto significare un omaggio alla campionessa, evidenziando il suo forte legame con il comune nativo, sede, appunto, della celebre manifestazione dedicata al cioccolato. E proprio durante la passata edizione della kermesse i pasticceri degli “Amici del Cioccolato” avevano dedicato alla Bassino anche una prestigiosa scultura, omaggiando l’atleta, lo sci e le montagne, in un connubio virtuoso tra artigianato e arte.

    Durante la cerimonia, la compagine di artigiani ha regalato alla campionessa anche una “giacca da pasticcere” dell’Associazione personalizzata con il nome dell’atleta. Inoltre, Confartigianato Cuneo – tra i fondatori della manifestazione dedicata al “cibo degli dèi” – ha consegnato alla Bassino l’iconico zainetto “da trakking” dei “Creatori di Eccellenza”, iniziativa rivolta alla promozione di imprese, prodotti e territorio, a significare anche l’impegno su tematiche ambientali e di sostenibilità della sportiva borgarina (in questi giorni “testimonial” d’eccezione dell’iniziativa “Spazzamondo” della Fondazione CRC).

    «L’intento – spiega la Presidente Chionetti, presente all’evento con i soci pasticceri degli “Amici del Cioccolato” Beppe Garelli, Riccardo Depetris e Daniele Cucchietti – è stato quello non solo di significare l’orgoglio per le vittorie della nostra coprovinciale, ma anche lasciare a Marta un “ricordo” del suo paese e mettere l’accento su come, nello sport così come nel mondo del lavoro, formazione e passione siano gli ingredienti indispensabili per il successo».

    «Un riconoscimento simbolico – aggiunge la Sindaca Robbione – non solamente per gli straordinari risultati sportivi ottenuti, a cui, ne siamo certi, seguiranno tanti altri. Il senso è omaggiare quello che c’è “dietro” i podi e le medaglie: serietà, impegno, costanza. Marta è il volto di una gioventù sana, che anche se cittadina del mondo non ha perso i legami con le sue radici. Un esempio per le giovani generazioni, che omaggeremo collocando in una location adeguata la bellissima statua in cioccolato realizzata in suo onore».

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio