Mario Lattes è qui! Trenta opere del pittore in Fondazione

Mario Lattes. editore, pittore, incisore e scrittore, è scomparso nel 2001

«Il pennello di Lattes segue gli impulsi, le emozioni, gli abbandoni di una irrimediabile inquietudine». Così Vittorio Sgarbi nel 1988 descriveva i lavori di Mario Lattes, editore, pittore, incisore e scrittore, ma anche ideatore di iniziative culturali, scomparso nel 2001.

Una selezione delle opere più rappresentative della pittura e della poetica di questo eclettico artista sono alla mostra “Mario Lattes dalla pittura informale all’arte figurativa” alla Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba, nata nel 2009 proprio per ricordarlo.

Il percorso propone una trentina di lavori di Lattes, ripercorrendo un’avventura poliedrica, che abbraccia mezzo secolo di attività pittorica, dagli Anni Cinquanta ai Novanta, e documenta i diversi modi espressivi e i numerosi interessi del pittore. Artista raffinato, capace di dare vita a immagini oniriche, Lattes sperimentò tecniche e linguaggi eterogenei, coi quali espresse il dolore dell’esistenza e la propria rivendicazione di libertà da ogni pregiudizio. La sua opera racchiude momenti d’ispirazione ora astratta ora espressionista, ora visionaria, per appro­dare a suggestioni visive, senza mai essere imprigionata in categorie o movimenti.

L’ingresso alla mostra, aperta fino a sabato 12 maggio, è gratuito. Orario: lunedì – venerdì ore 10 – 12 e 14.30 – 17; sabato ore 15.30 – 18.30. Informazioni: 0173/789.282; segreteria@fondazionebottarilattes.it; www.fondazionebottarilattes.it.