dal PiemonteSanità

Marello: “Covid: la Regione Piemonte ripristini al più presto le Usca”

Il covid sta riprendendo piede. Un contagio ormai diffuso spesso con sintomi. I ricoveri ospedalieri risalgono. In questo clima dal 1 luglio sono state soppresse le Usca ( Unità speciali di continuità assistenziale) composte da medici ed operatori sanitari, istituite a suo tempo per dare una risposta a domicilio ai malati covid. Il governo non le ha rifinanziate e il Piemonte neanche ci ha pensato.

Solo alcune Regioni, tra cui l’Emilia Romagna, hanno mantenuto queste strutture indispensabili per curare tempestivamente i malati covid ed evitare eccessive ospedalizzazioni. In questi giorni ricevo molte telefonate di persone contagiate che, a parte il medico di base oberato di lavoro, mi dicono di non avere riferimenti a cui rivolgersi. Per mesi si è parlato di medicina territoriale e poi sembra che si sia dimenticato tutto.

Il Presidente Cirio e l’Assessore alla sanità Icardi, che periodicamente si autoproclamano come i migliori nell’affrontare l’emergenza sanitaria, diano prova delle loro reali abilità ripristinando al più presto e prima che sia troppo tardi il servizio Usca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com