Dal CuneeseAttualità

Manuela Tosello è la nuova Castellana del Carnevale di Saluzzo

Manuela Tosello, di Saluzzo, insegnante di scienze motorie e sportive presso l’istituto Soleri Bertoni di Saluzzo e mamma di due ragazze, è la nuova Castellana del Carnevale di Saluzzo. Il nome è stato reso noto oggi – lunedì 7 febbraio, ndr – nel corso di una conferenza stampa indetta dalla Fondazione Amleto Bertoni, organizzatrice della manifestazione, presso “Il Quartiere” – Ex caserma Mario Musso – Sala degli Specchi alla quale sono intervenuti tra gli altri Mauro Calderoni (sindaco Città di Saluzzo), Carlotta Giordano (presidente Fondazione Amleto Bertoni), Romano Boglio (segretario generale Fondazione Amleto Bertoni), Francesca Neberti (assessore Comune di Saluzzo), Andrea Momberto (assessore Comune di Saluzzo) e Enrico Falda (presidente del Consiglio comunale di Saluzzo). Presente ad applaudire la neo eletta anche Ciaferlin Aurelio Seimandi.

“Ho accettato con gioia l’incarico di vestire i panni della Castellana, nonostante le difficoltà e le incertezze che questo delicato e particolare periodo storico porta con sé – dice Manuela Tosello, neo Castellana del Carnevale di Saluzzo -. Il mio primo pensiero dopo la telefonata della Fondazione Bertoni è andato al mio festaiolo papà e alla mia professoressa Mimma Voltolini, scomparsa recentemente. Sarebbero stati certamente felici della mia candidatura. Mi sento molto onorata di assumere questo ruolo nel Carnevale saluzzese, divenuto in questi anni il secondo per importanza nella provincia di Cuneo. Le sue radici storiche affondano in antiche tradizioni e il fine principale è sempre stato portare gioia e spensieratezza, desiderate ancor più in questi ultimi anni. Nel rispetto delle disposizioni relative all’emergenza sanitaria, mi auguro che il Carnevale si avvicini il più possibile alla versione che tutti noi conosciamo e che il suo spirito giunga comunque anche a coloro che seguiranno i festeggiamenti dietro ad uno schermo. Ringrazio il Comune di Saluzzo, la Fondazione Bertoni, la dirigente dott.ssa Alessandra Tugnoli, che mi permette di poter essere presente all’evento, e, ultimo ma non per importanza, Aurelio Seimandi, per l’entusiasmo che trasmette nei panni di Ciaferlin”.

“Il Carnevale della buona volontà e dell’unione: questo è il Carnevale che la Fondazione Amleto Bertoni ha proposto a carristi, maschere e pubblico in questo febbraio ancora segnato dalla pandemia – aggiunge Romano Boglio, segretario generale della Fab -. L’ente strumentale del Comune di Saluzzo che nel suo mandato statutario ha proprio la salvaguardia della tradizione e delle manifestazioni storiche della Città, non ha abbassato la guardia nemmeno quest’anno. Avremmo voluto un altro Carnevale, sicuramente, ma ciò che riteniamo sia davvero importante è pensare a tutti coloro che “sono” il carnevale, a coloro che hanno bisogno di trovare motivazione e orgoglio, ai tanti ragazzi che nel ‘gruppo’ trovano un momento di socialità e attaccamento al paese. Un dovere per il nostro Ente pensare altre strade, trovare vie per coinvolgere davvero tutti, grandi e piccoli, e portare nelle case i protagonisti del 94° Carnevale Città di Saluzzo … pronti a ritrovare tutti in strada, tra festa e coriandoli, balli e gioia, carri e grandi premi. Buon Carnevale a tutti”.

Intanto sono sempre aperte sul sito www.carnevaleindoor.it, dove sono presenti tutti i regolamenti, le iscrizioni per prendere parte alla sfida del “Carnevale indoor più grande del mondo” edizione 2022. Gli organizzatori della Fab hanno in questi giorni definito anche le modalità di partecipazione per i carristi, che parteciperanno alla sfilata virtuale dei carri. I paesi che hanno già confermato la loro presenza e si sono già messi all’opera per realizzare il carro sono: Envie, Scalenghe, Piobesi, Nichelino e Luserna San Giovanni.  Ogni gruppo, entro le 12 di sabato 26 febbraio, dovrà mandare via mail all’indirizzo segreteria@fondazionebertoni.it una breve relazione del proprio carro, spiegando la modalità di costruzione, la tipologia di materiale di recupero usato, la percentuale di cartapesta e materiale di recupero utilizzata e le misure del carro stesso. Confermate le tempistiche per “amanti del carnevale” e oratori: entro venerdì 25 febbraio, le famiglie (in gruppo o singolarmente) sono chiamate ad iscriversi on line e inviare una foto del proprio Carnevale indoor. Tutte le informazioni utili sono pubblicate sul sito alla voce “Amanti del Carnevale”. In fermento anche i gruppi oratoriani, che con i loro carri sul tema “Saluzzo Monviso 2024 – Una Montagna di Futuro” concorreranno all’assegnazione del premio previsto dal concorso “Quinto Carnevale degli Oratori della Diocesi di Saluzzo”; per loro la scadenza iscrizioni è fissata a domenica 20 febbraio.

Nel vivo anche il 7° concorso “Coriandoli di Frutta” sul tema “Gli animali fantastici del Monviso” rivolto ai bambini delle scuole dell’infanzia e primarie del territorio. Tutti gli elaborati andranno consegnati entro e non oltre mercoledì 16 febbraio presso il negozio Girotondo/La Lucerna (via Gualtieri 30 a Saluzzo), nei seguenti orari di negozio: da martedì a sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30. Da giovedì 17 febbraio a martedì 1° marzo alle 12.30 tutti gli elaborati verranno esposti presso il negozio Girotondo/La Lucerna e saranno visibili in orario di negozio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button