More
    spot_imgspot_img

    I più letti

    spot_img

    Leggi anche...

    Maltempo, l’attenzione si sposta a possibili eventi franosi nel Cuneese e Torinese

    spot_imgspot_img

    A seguito dell’esaurirsi delle precipitazioni i livelli dei corsi d’acqua principali e secondari sono in diminuzione, con l’eccezione dei fiumi Po e Tanaro che, nelle sezioni di pianura, sono in modesta crescita. I livelli dei corsi d’acqua secondari tributari di Po e Tanaro sono scesi al di sotto della soglia di guardia. I torrenti Varaita e Pellice sono tornati inferiori al livello di guardia e sono in diminuzione. In queste ore il colmo di piena del Po sta transitando a Carignano (TO) mentre a valle i livelli sono in modesto aumento. Fino alla sezione di Villafranca Piemonte (TO) il Po è in marcata diminuzione mentre a valle i livelli idrometrici sono attualmente superiori alla soglia di guardia. Il Tanaro è in lieve crescita nelle sezioni a valle di Asti.

     

    Previsioni

    Il minimo depressionario responsabile delle abbondanti precipitazioni sul Piemonte si è ormai allontanato dalla Sicilia muovendosi verso levante. Le condizioni sono in netto miglioramento già da alcune ore, con ampie schiarite in pianura e piogge in totale esaurimento su tutti i settori. Domani la progressiva espansione dell’anticiclone atlantico sull’Europa centrale favorirà la risalita dei valori di pressione, sebbene infiltrazioni di aria fresca in quota potranno innescare rovesci o temporali sparsi, più intensi e probabili sul Cuneese in mattinata. Condizioni più stabili e soleggiate sono attese per martedì.

    Nelle prossime ore continuerà la diminuzione dei livelli dei corsi d’acqua principali e secondari. Si prevede il transito del colmo di piena del Po a Torino nella notte e il decremento dei livelli al di sotto della soglia di guardia nella mattinata di domani. I livelli del fiume Tanaro si manterranno al di sotto del livello di guardia lungo tutta l’asta e sono previsti in diminuzione, nella sezione di Alessandria, dalla mattina di domani. Nelle prossime ore sono possibili inneschi isolati di frane superficiali nei settori pedemontani e collinari del Cuneese e Torinese.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Dal Territorio