ALBAAttualità

L’Unione regionale cuochi piemontesi inaugura la sua nuova sede ad Alba

ALBASi trova  presso l’Accademia Alberghiera (APRO) di Alba la nuova sede dell’Unione Cuochi Piemontesi, espressione gastronomica della nostra Regione nella grande famiglia della Federazione Italiana Cuochi (FIC). L’inaugurazione si è tenuta oggi 7 settembre alle ore 10 alla presenza dei vertici della Regione Piemonte con il Presidente Alberto Cirio, dei Sindaci di Alba, Ceva, Cuneo, Novara, Torino e dei Comuni limitrofi, dei

Rappresentanti delle Associazioni provinciali dell’Unione Cuochi Piemontesi e di molti associati.

“Dopo essere stata ospitata per anni a Novara, l’Unione dei Cuochi Piemontesi torna ad avere una sede nel Cuneese” ha affermato con soddisfazione il Presidente dell’Unione Regionale Stefano Bongiovanni. “È un’operazione alla quale lavoriamo da tempo e a cui abbiamo voluto imprimere un’accelerazione, per dare al settore un segnale di forza e vivacità in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia ancora in corso”.

Foto Muratore

Presso la nuova sede, oltre alle attività amministrative, si terranno i corsi di aggiornamento e di formazione professionale organizzati dall’Unione Cuochi Regionale e parte delle iniziative proposte dalla Federazione Italiana Cuochi.

L’Unione Cuochi Regionale riunisce oggi le rappresentanze delle Associazioni riconosciute dalla FIC di Cuneo Associazione Cuochi Provincia Granda, Associazione Cuochi alto e basso novarese e VCO e Associazione Provinciale Cuochi della Mole.

“Sappiamo che l’Unione Cuochi Piemontesi è fortemente impegnata ad aggregare alla FIC cuochi e professionisti del settore”ha dichiarato Rocco Pozzulo, Presidente Nazionale FIC. “Siamo certi che questa operazione consentirà ai colleghi del Piemonte di raggiungere nuovi obiettivi come la creazione dell Associazioni nelle province ancora non rappresentate”.

L’inaugurazione della nuova sede rappresenta un nuovo successo per il Direttivo regionale sotto la guida di Stefano Bongiovanni a un anno circa da un’altra importante operazione: la creazione dei Cuochi della Mole, l’Associazione riconosciuta dalla FIC dei cuochi di Torino, che vanta la più antica associazione di cuochi italiana.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button