LANGHEALTA LANGAAttualità

L’Unione in progetto europeo dedicato agli insetti pronubi

L’Unione montana Alta Langa è protagonista del progetto Erasmus+ “Blossoming Cities”, che ha come obiettivo la promozione di iniziative volte alla protezione delle api e di tutti gli insetti impollinatori, favorendo i processi di impollinazione sulle colline langarole. Venerdì 13 gennaio si è svolta, a Torino, la seconda riunione del progetto tra l’Unione Montana Alta Langa, l’Università Aristotele di Salonicco (Grecia), l’Istituto per la promozione e certificazione dei prodotti agroalimentari (Grecia), il Centro di ricerca e tecnologia agroalimentare dell’Aragona (Spagna), lo Stando Ltd (Cipro), l’Infinitivity Design Labs (Francia), l’Associazione Arid (Polonia), l’Università di Daugavpils (Lettonia). Grazie al progetto, finanziato dall’Unione europea, saranno messi a disposizione strumenti e tecnologie per aiutare sia le amministrazioni che i produttori di miele e gli apicoltori in un momento in cui il cambiamento climatico e la crisi idrica mettono in pericolo gli insetti impollinatori e a dura prova tutto il settore, anche nel nostro territorio. Questi avranno ricadute molto positive in termini di incremento della sostenibilità ambientale di tutto il territorio dell’Unione. Per ottenere risultati soddisfacenti, si richiede la collaborazione nello svolgimento di una preziosa indagine che tenta di raccogliere quante più informazioni possibili sulla situazione attuale degli impollinatori selvatici e dei loro habitat. È possibile compilare il questionario accedendo al sito dell’Unione Montana Alta Langa – Area tematica: Progetti – Blossoming Cities, oppure utilizzando il seguente link: https://docs.google.com/forms/d/1csLlzMn6yfJ6UqLsneJawJq- TLH2vCqsqKbnoVw298E/viewform?edit_requested=true.

Sponsorizzato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button