BRAAttualità

Lunedì 5 ottobre Piero Fassino ospite per la serata conclusiva della Festa dell’Unità di Bra

BRA – Lunedì prossimo (5 ottobre) la Festa dell’Unità di Bra vedrà il suo momento conclusivo. Dopo la mattinata dedicata all’abbellimento della città, dopo la cena della porchetta di Tarcisio, dopo l’interessante incontro sulla destinazione dei Fondi UE, sarà la volta in cui verrà proposta una riflessione a quarant’anni dalla sconfitta operaia alla Fiat. Essa ebbe luogo dopo la cosiddetta ‘marcia dei 40.000′, a seguito della quale le organizzazioni sindacali si videro costrette ad accettare la cassa integrazione per 24.000 lavoratori dell’azienda.

Alla serata parteciperà l’on. Piero Fassino, che in quei giorni caldissimi era responsabile del Lavoro della Federazione torinese del PCI e visse in prima persona il drammatico momento. Interverrà inoltre un esponente delle organizzazioni sindacali, anch’esso testimone diretto di quel crocevia cruciale per il movimento dei lavoratori. Svolgerà il ruolo di moderatore il braidese Ugo Minini, che visse la vicenda dei cosiddetti ’35 giorni’ di sciopero e blocco dei cancelli dall’interno, essendo allora impiegato e membro del consiglio di fabbrica della Fiat Mirafiori.

Il PD braidese, nell’organizzare l’incontro, si augura che il doloroso insegnamento di quei giorni serva a proseguire un rinnovamento del movimento sindacale, che non può mai interrompersi a fronte delle continue trasformazioni del mondo del lavoro e dei suoi protagonisti. L’appuntamento è alle ore 21 presso l’auditorium Arpino (saranno rigorosamente rispettate le norme anticovid vigenti).

Sponsorizzato
Sponsorizzato

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
Apri chat