Lunedi 26 marzo l’ultimo saluto al carabiniere Alessandro Borlengo

Continuano ad arrivare numerosi messaggi per la scomparsa di Alessandro Borlengo, l’appuntato scelto dei carabinieri deceduto ieri mattina (venerdi 23 marzo) nel tragico incidente stradale che ha visto coinvolte altre due vetture.

Oltre a quello del Ministro degli interni Pinotti anche Il Capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, appresa la notizia del gravissimo incidente stradale avvenuto nei pressi del Comune di Bra (Cn), in cui ha perso la vita l’appuntato scelto dei carabinieri, Alessandro Borlengo, e altri due colleghi sono rimasti feriti, di cui uno in gravi condizioni, ha espresso ai familiari dei militari e al Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza a nome delle Forze armate e suo personale. Ai militari rimasti feriti nell’incidente, il generale Graziano ha augurato pronta e piena guarigione.

Anche l’amministrazione comunale rivolge le più sentite condoglianze alla famiglia, per la scomparsa di Alessandro Borlengo, uomo che non solo aveva scelto di prodigarsi nel sociale con la sua attività nel Canale Calcio, ma ogni giorno nel suo essere servitore dello Stato.

Il S. Rosario sarà recitato oggi pomeriggio alle ore 18,30 e domenica  alle 21 presso la Casa del Commiato Luce di Speranza a Bra.

Alessandro Borlengo lascia la moglie Tiziana e i figli Federico e Cristian. I funerali si terranno lunedi 26 marzo alle ore 15 nella Parrocchia di San Vittore a Canale, partendo dalla Casa del Commiato “Luce di Speranza” in Via Don Orione 77/a a Bra.

Ai familiari giungano le più sentite condoglianze da parte della redazione del Corriere.

(vedi manifesto di lutto)

X