L’ultimo saluto al papà del sindaco canalese

Cordoglio. Per la scomparsa di Federico Faccenda, classe 1942

Un Lunedì dell’Angelo molto particolare quello del 2 aprile scorso a Canale. E’ stato infatti il giorno dell’ultimo abbraccio a Federico Faccenda, classe 1942, storico commerciante della capitale del pesco, padre del sindaco Enrico e di Marco, entrambi produttori vinicoli nella loro Cascina Chicco.

Per tutti il “Chicu”, Federico rappresentava senza dubbio uno dei pezzi di quella capitale del pesco di cui era parte integrante, nella sua personalità schietta, legata alla propria terra, sia nel suo lavoro di salumiere, sia per quella generosità spesso celata, ma grande, e sottolineata in particolare dal parroco don Gianni Tarable nel momento delle esequie religiose. Con forza e vivacità Federico Faccenda era parte di quella quotidianità fatta paesana di portici e piazze, un po’ la sua seconda casa, che affrontava con la sua voce inconfondibile e con quella sagacia che lo portava spesso a far riflettere, a ricordare, a insegnare, a creare quella cultura mista di memoria e di senso del presente.

Una figura importante, che da buon canalese celava in quella sorta di invisibile corazza che hanno un po’ tutti coloro che sono nati e vissuti su queste colline. Una barriera che, una volta superata, lasciava comprendere agli amici come essa difendesse un cuore nobile.

(vedi manifesto di lutto)