Lourdes, un’esperienza particolare da vivere con l’OFTAL

Con le elezioni svoltesi nel mese di febbraio u.s., il nuovo direttivo dell’Oftal “Bra-Lombriasco” che ha visto la riconferma di Adriana Garzino quale responsabile della sezione per il quinquennio 2019-2013, ha iniziato il proprio lavoro in vista di tutte le attività programmate per l’anno in corso, ma soprattutto per la preparazione del pellegrinaggio a Lourdes  che si svolgerà dal 1 al 7 agosto (viaggio in Bus G.T.) e in Aereo (aeroporto di Levaldigi) dal 2 al 6 agosto 2019.

Il tema pastorale che  il Santuario di Lourdes propone come riflessione a tutte le persone che si recheranno in pellegrinaggio è tratto dal vangelo di Luca (6,20) “Beati voi poveri”. E questo tema ben si concilia con la figura di Bernadette della quale ricorrono quest’anno due date importanti: il 175° anniversario della nascita e il 140° anniversario della sua morte. “Non vi prometto di rendervi felice in questo mondo, ma nell’altro”: era il 18 febbraio 1858 quando, per la prima volta, la “Bella Signora vestita di bianco” parlò a Bernardette Soubirous: La giovane è invitata dalla Vergine  ad una gioia che nessuno le potrà togliere!  Bernadette era una bambina semplice e sofferente, l’asma soffocava il suo corpo, come la povertà più estrema in cui viveva la sua famiglia. Ma nonostante tutte le difficoltà incontrate ha sempre trovato la forza e il sostegno nella preghiera.

La bellezza di Lourdes è proprio questa: la semplicità della preghiera che diventa un’esigenza di comunione fraterna. La fede che si fa miracolo. Un luogo dove tutte le diversità sono abbattute, dove abbandonarsi allo sguardo amorevole della Madonna, dove cercare conforto, avere speranza, ringraziare, ridere, piangere, dove sperare nel miracolo fisico e dello spirito diventa la forza e il desiderio del nostro peregrinare!

Fare Pellegrinaggio è innanzitutto una grande esperienza di amicizia, di condivisione, di servizio agli altri; trascorrere insieme una settimana di emozioni, di preghiera, di silenzi, di attenzioni, di ascolto, è un modo particolare di “farci prossimo” che rende ciascuno di noi, indipendentemente dal ruolo (malato, pellegrino, personale), gioiosi, sereni e saldi nella fede. A volte ci capita di sentirci dire “non voglio andare a Lourdes perché vedo solo sofferenza”. Al contrario, Lourdes è un luogo dove la sofferenza viene condivisa, sostenuta, alleviata, dove la sofferenza ed i suoi perché trovano risposte e non miracoli o non solo miracoli, trovano aiuto nei fratelli e soprattutto in Maria. Il sorriso del malato, l’attenzione di chi ti sta accanto, lo scambio della pace con chi non conosci,  il fascino ipnotico della statua dell’Immacolata, il rumore dell’acqua della sorgente miracolosa ti invitano a ritornare a Lourdes ancora un’altra volta perché dinnanzi alla Grotta si respira l’Amore che Dio ci dona attraverso Maria.

Il gruppo Oftal “Bra-Lombriasco” propone anche quest’anno contenute quote di partecipazione per il pellegrinaggio a Lourdes oltre a interessanti agevolazioni economiche per i malati e per le famiglie con bambini! Ai giovani che intendono provare la bella esperienza del pellegrinaggio vengono offerte particolari facilitazioni di partecipazione: euro 250,00 per i giovanissimi (12-17 anni) ed euro 300,00 per i giovani (17-25 anni) tutto compreso. Adesioni entro il 30 giugno 2019.

Chi volesse avere informazioni per partecipare al pellegrinaggio può scrivere ai seguenti indirizzi e.mail “bralombriasco@oftal.org” oppure “segreteria-bralombriasco@oftal.org” o contattare i numeri  339.7499575 – 333.7980112, oppure recarsi presso la sede OFTAL in Piazza Caduti Libertà 7/B a Racconigi.

Per la zona del carmagnolese, nei mesi di maggio e giugno, è possibile recarsi il mercoledì dalle ore 16,00 alle ore 18,00 presso la Chiesa Beata Enrichetta Dominici di Carmagnola in via Novara 102.

A chi si iscriverà entro il 31 maggio uno sconto speciale di 20 euro!